facebook rss

Cristalli e pietre fosforescenti,
le novità del museo di Montefalcone

venerdì 17 giugno 2016 - Ore 10:11
Print Friendly, PDF & Email
I minerali fosforescenti del museo di Montefalcone

I minerali fosforescenti del museo di Montefalcone

di Alessandro Giacopetti

I pezzi che hanno destato maggiore interesse sono stati sicuramente i minerali fluorescenti, come ad esempio l’aragonite con cristalli di zolfo, la stilbite, la calcite e una pepita di rame nativo. Tutti esposti dietro una vetrina all’interno di una grotta attrezzata e climatizzata allo scopo, illuminata da lampade wood.

Presentato il nuovo allestimento al Museo dei Fossili e Minerali di Montefalcone Appennino, spesso visitato anche da scolaresche della Provincia di Fermo e non solo. “Abbiamo realizzato un grande investimento sia come Comune che intercettando fondi regionali – ha spiegato il sindaco Adamo Rossi durante la presentazione ufficiale svolta presso il Teatro del Falco – e abbiamo creduto nel progetto per valorizzare il Museo dei Fossili e Minerali”. E’ stata quindi la presidente della Rete Museale dei Sibillini, Daniela Tisi a precisare che “Il Museo dei Fossili e Minerali si trova all’interno di Palazzo Felici dove è situato anche il museo dell’Alamanno e dove ha sede il centro educazione ambientale (CEA) di Montefalcone. La forza di questo polo museale – ha spiegato ancora Daniela Tisi – è fare sistema. Alla Rete Museale dei Sibillini aderiscono anche i comuni di Loro Piceno, Montalto delle Marche, Montefortino, Montelparo e Monte Rinaldo, San Ginesio, Smerillo”.
A Montefalcone, grazie all’ottenimento di finanziamenti del GAL Fermano, è stata catalogata la ricca collezione di Nello Bruni, classificata ora in base a criteri scientifici. “Per la parte dei fossili ci siamo affidati all’Università di Urbino con il professor Coccioni e la professoressa Bellagamba, – ha detto ancora Daniela Tisi – e per la parte dei minerali al geologo Matteo Pompei e al professor Roberto Braga dell’Università di Bologna. Il museo consta di 1200 pezzi, ciascuno con la propria scheda digitalizzata con foto e ha un’anima didattica. Ha ottenuto quest’anno il marchio di qualità rilasciato dalla Regione Marche del denominato museo di tutti e per tutti ed è dotato di sezione in braille e tattile”.

Il museo dei fossili e minerali

Il museo dei fossili e minerali


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X