facebook rss

Fermana alla finestra
per il caso Titone

SERIE D - L'ex Samb, ora al Matelica, sub judice per una presunta giornata di squalifica non scontata. Ecco la tesi della Jesina
martedì 17 gennaio 2017 - Ore 02:09
Print Friendly, PDF & Email

Mario Titone all’epoca del Siena

JESI (AN) – L’esterno offensivo Mario Titone, nella passata stagione tra i protagonisti della vittoriosa cavalcata della Samb dalla D alla Lega Pro, è nelle mire del ricorso presentato dalla Jesina al termine della gara persa al cospetto del Matelica, attuale club dell’attaccante.

Il risultato della partita (3 a 1 per i maceratesi) potrebbe essere modificato dalla decisione del Giudice sportivo: secondo la società di Jesi, Titone avrebbe dovuto scontare l’ultima delle due giornate di squalifica rimediate con il precedente club di appartenenza, il Piacenza.

Un rosso maturato alla fine di novembre ha reso spettatore Titone della successiva gara agli inizi di dicembre, poi lo svincolo con i piacentini e quindi l’assenza dai campi da gioco. Ecco dunque l’accordo con i biancorossi matelicesi e la nuova scesa sul terreno di gioco, dopo un turno saltato per slittamento della prima gara utile a causa del maltempo. Domenica scorsa si è trattato perciò dell’esordio con la nuova maglia, una presenza macchiata però, secondo la Jesina, dalla giornata di stop forzato violato.

Tra gli esiti probabili della vicenda figura la possibilità di una riduzione dei punti in capo al Matelica, distante quattro lunghezze dai canarini, che rappresenta il collettivo sulla carta favorito per la vittoria finale. La relativa sconfitta a tavolino sarebbe un epilogo che andrebbe così ad avvantaggiare la capolista Fermana, comunque a pieno titolo in vetta alla classifica per meriti propri.

Paolo Gaudenzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X