facebook twitter rss

Vincenzo Santoni esce dal carcere, detenzione domiciliare con permesso di lavoro

martedì 4 ottobre 2016 - Ore 15:40
Print Friendly, PDF & Email

vincenzo-santoni-2

L’imprenditore Vincenzo Santoni, ex manager di Mario Cipollini, da questa notte potrà dormire nella sua casa. A confermare la notizia è oggi il suo legale, Francesco De Minicis, che spiega come Santoni abbia lasciato il carcere di Fermo nelle prime ore del pomeriggio, più esattamente alle 14.30, per finire di scontare la pena ai domiciliari con permesso di lavoro dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20. Santoni, figura cardine del ciclismo marchigiano e  responsabile del comitato Grande Ciclismo di Porto Sant’Elpidio, dove scontare 28 mesi di reclusione per reati fiscali e fallimentari risalenti al 2007.  Lo scorso 8 aprile Santoni, era stato raggiunto da un ordine di carcerazione, dopo che il magistrato di sorveglianza aveva infatti respinto la richiesta di affidamento ai servizi sociali. L’imprenditore  si presentò spontaneamente alla caserma dei carabinieri di Porto Sant’Elpidio per scontare la pena. Oggi la notizia: Santoni esce dalla casa circondariale di Fermo per scontare la pena ai domiciliari con il permesso di poter esercitare il proprio lavoro. Una notizia che arriva a poco più di dieci giorni dall’evento della Gran Fondo della Marca Fermana, in programma il 16 ottobre, appuntamento che Santoni potrà seguire indirettamente dalla propria abitazione.

“E’ stata un’esperienza molto importante per la mia vita presente e futura – ha dichiarato oggi pomeriggio Santoni ai suoi amici – ringrazio la mia famiglia, i miei amici più cari, il mio avvocato, tutto il personale carcerario ed il magistrato di sorveglianza che mi ha concesso la semilibertà e la possibilità di continuare a fare il mio lavoro. Un pensiero infinito per tre amici che non ci sono più: Francesco, Mauro e Dante. Riposino in pace, solo oggi posso fare le condoglianze ai loro cari. Vi amo tutti”. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X