fbpx
facebook twitter rss

L’importanza dei farfensi per il Fermano: se ne parla al convegno di “Marca/Marche”

STORIA - In programma due sessioni: oggi alle ore 16,30 al caffè Letterario di Fermo e domani alle ore 9,30 al comune di Santa Vittoria in Matenano
Print Friendly, PDF & Email
san-martino-fermo-auditorium

L’auditorium San Martino di Fermo

“Farfa e il Piceno. Agiografia, assetti del territorio, sistemi di potere nel Medioevo”. E’ il titolo del convegno di studi, patrocinato dal Comune di Fermo, organizzato dalla rivista Marca/Marche edita da Andrea Livi, che si svolgerà in due sessioni: oggi alle ore 16,30 al caffè Letterario (Piazza del Popolo) di Fermo, alla presenza di studiosi e relatori come Carlo Verducci, Tersilio Leggio, Sofia Boesch Gajano, Maria Elma Grelli, Giulia Spina e Adolfo Leoni, e domani alle ore 9,30 al comune di Santa Vittoria in Matenano, con la seconda sessione con Luigi Rossi, Roberto Bernacchia, Valter Laudadio, Francesco Pirani, Tersilio Leggio e Giulia Spina.

“I farfensi hanno significato moltissimo nel nostro territorio – ha dichiarato l’editore Andrea Livi nel presentare l’iniziativa – perché hanno favorito la conoscenza del mondo dell’agricoltura, insegnandola ai contadini e creando le basi per lo sviluppo. Con questo convegno di studi auspichiamo di creare le condizioni per studiare questo periodo storico e avvicinarne i fermani ad un’indagine conoscitiva”.

santa-vittoria-in-matenano

Santa Vittoria in Matenano

“L`iniziativa – fanno sapere dal comune di Fermo – si inserisce nel contesto della rassegna “Giornate della Storia” promossa dalla rivista Marca/Marche, nata nel 2013 come rivista di storia regionale e che rappresenta un punto di riferimento per gli storici e gli studiosi del ricco patrimonio storico-culturale del territorio marchigiano. Una rivista “al plurale”, speculare alle diverse declinazioni che la storia ha prodotto nei territori marchigiani attraverso personaggi, luoghi, istituzioni e tradizioni, molti ancora non adeguatamente conosciuti che, attraverso la rivista, si cerca di valorizzare e riscoprire. Tra questi un tema di primo piano è rappresentato dalla presenza farfense nel territorio fermano e piceno. La testimonianza più rilevante in territorio fermano è sicuramente sul piano artistico il Cappellone Farfense a Santa Vittoria in Matenano, monumento che documenta una presenza forte e significativa non solo nelle sue espressioni artistiche ed iconografiche, ma anche sul piano degli assetti di potere”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X