facebook twitter rss

Torna “Di Uva in vino”,
una domenica tra enologia e folklore

FERMO - Presentato anche "Finalmente è domenica", nuovo slogan dell'amministrazione comunale fermana che riunirà le manifestazioni organizzate a partire da domenica prossima fino alla primavera-estate 2017
Print Friendly, PDF & Email

di uva in vino
Si intitola “Di Uva in Vino” la manifestazione organizzata per il secondo anno dal comune di Fermo in collaborazione con l’associazione Festa del Vino di Ortezzano. Dopo l’apertura della mostra mercato “Arte e Sapori”, allestita dalle 9 di domenica mattina, alle 11 sarà possibile realizzare un mini-percorso alla scoperta dei vini fermani intitolato Aperifermo, concluso proprio con un aperitivo in piazza del Popolo condotto da Stefano Isidori, delegato dell’associazione italiana Sommelier (Ais) di Fermo. Si riprende alle 16 con Uva in gioco, un angolo dedicato ai bambini con animazione. Alle 16.30 “La vendemmia in piazza”, rievocazione storica della pigiatura con stornelli e canti tradizionali curati dall’associazione Festa del Vino di Ortezzano.
“Di Uva in vino riporta in piazza del Popolo la festa della pigiatura dell’uva come si faceva una volta” spiega Mauro Torresi, assessore comunale al Commercio che coglie l’occasione per presentare “Finalmente è domenica”, il nuovo slogan coniato dall’amministrazione comunale fermana per riunire sotto uno stesso logo riconoscibile le manifestazioni che verranno organizzate fino alla prossima primavera-estate.

Dopo una degustazione guidata ai vini bianchi fermani organizzata dall’Ais, alle 17.30 salirà sul palco in piazza del popolo il gruppo Ortensia di Ortezzano portando abiti, coreografie e musica tradizionale del folklore valdasino e fermano. Alle 18 ancora una degustazione guidata dall’Ais, stavolta dedicata a presentare i rossi fermani. Un percorso che nell’arco della domenica porterà fermani e turisti ad assaporare il vino in tutte le sue forme. “Dalle 14 dello scorso anno sono una ventina le cantine coinvolte nell’edizione 2016, nei 3 momenti di degustazione, tutti con posti limitati e previa prenotazione telefonica – ha aggiunto Barbara Paglialunga dell’Ais – Ogni cantina partecipa con due prodotti, e alcune allestiranno anche un’area di vendita al pubblico“.

a.g.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X