facebook twitter rss

U14 Elite, la Ti Emme
cede il passo alla Stamura

Gara compromessa da un avvio sciagurato, corretto in corso d'opera dal buon carattere e dalla reazione dei fermani
domenica 23 Ottobre 2016 - Ore 17:56
Print Friendly, PDF & Email

victoria-fermo-basket

FERMO – Seconda giornata del campionato regionale U14 Elite per un calendario che propone l’incorcio tra due squadre già protagoniste nello scorso campionato U13. Partita caratterizzata da un andamento altalenante, con una prima parte dominata dai dorici ed un secondo tempo che segna il rientro prepotente dei padroni di casa, che resta vano ai fini dell’economia del match, portato a casa dagli ospiti.

IL TABELLINO

TI EMME BASKET FERMO 58: Amici, Pompei, Pasqualini, Grandoni, Camarri 27, Bastarelli, Moretti 12, Damico 5, Paccapelo 2, Merlini 12. All. Marilungo Marco

CAB STAMURA ANCONA 62: Giombi 9, Bartolucci 4, Solforosi 12, Filippetti 13, Falcioni, Vitali 1, Cassoni 3, Ruggieri, Vitali, Naspi, Repetto 10, Giorgi 10. All. Regini Paolo

PARZIALI: 9 – 24, 21 – 44, 43 – 5

LA CRONACA

Coach Marilungo si affida all’usuale quintetto composto da Camarri, Moretti, Merlini, Damico e Bastarelli. L’avvio è terribile per i giocatori locali, gli anconetani difendono in maniera asfissiante e sono quasi infallibili in attacco, dove trovano combinazioni di elevata spettacolarità.

Il punteggio assume proporzioni punitive per i fermani, inchiodati a 0 punti fino a 2 minuti dalla fine del quarto. Capitan Camarri prova a suonare la riscossa, mettendo a segno 9 punti in poco più di un minuto e rendendo meno traumatico il parziale (9-24)

La musica non cambia nel secondo quarto. In attacco i giallobù riescono a trovare maggiori soluzioni (4 punti di pregevole fattura di Merlini e una tripla di Moretti), ma patiscono i contropiedi fulminanti dei biancoverdi anconetani (con un Solforosi sugli scudi in questo frangente) e lo svantaggio aumenta fino a superare i 20 punti. All’intervallo lungo gli ospiti vanno nello spogliatoio con un perentorio vantaggio di 23 punti (21-44).

Il rientro negli spogliatoi consente ai locali di riordinare le idee e, di nuovo in campo, inizia una patita incredibilmente diversa. Merlini e Moretti (di nuovo a segno anche da tre punti) cominciano a segnare con costanza, Camarri garantisce il solito apporto e la difesa cresce di intensità, arrivando a disinnescare l’attacco anconetano, cui concede solo 10 punti nel quarto. Il 22-10 del parziale lascia presagire un ultimo periodo ancora in bilico.

Il trend di marca gialloblù prosegue anche nell’ultimafrazione, nella quale si spera persino di riacciuffare la partita. Un’ottima difesa guidata da Moretti e le buone soluzioni offensive (a referto anche Damico con una bomba e Paccapelo) portano il Basket Fermo ad un solo possesso di distanza, sotto di 3 punti a 2 minuti dalla fine.

L’uscita per cinque falli di Merlini però toglie una risorsa fondamentale all’attacco fermano e progressivamente i dorici riescono a recuperare faticosamente. Finisce 58-62, una partita che lascia molti rimpianti per lo sciagurato avvio, ma che ha evidenziato le capacità di reazione dei giovani fermani al cospetto di un avversario di assoluto livello.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X