facebook twitter rss

Suonano al citofono
per verifiche sugli immobili
ma sono falsi tecnici del Comune

TRUFFA - Il sindaco di Porto San Giorgio, Nicola Loira: "Massima attenzione. Per richiedere sopralluoghi in edifici privati bisogna seguire un preciso iter"
lunedì 31 ottobre 2016 - Ore 11:48
Print Friendly, PDF & Email

truffa

Questa mattina tra i sangiorgesi, e non solo, è iniziato a circolare un sms con cui si allerta tutta la popolazione a diffidare da persone che si presentano alle porte delle abitazioni chiedendo di poter entrare in casa. La scusa che accampano è di dover fare delle verifiche sugli immobili a seguito del sisma. Ma sono dei falsi tecnici comunali che probabilmente vogliono entrare in casa per dare un’occhiata agli interni e magari rubare agli oggetti di valore contenuti negli appartamento. Questo il testo del messaggio: “Avviso importantissimo. Stanno girando persone italiane che si spacciano per tecnici mandati dal Comune per verificare se nelle vostre abitazioni ci sono crepe dovute al terremoto di questi giorni. Hanno tesserino falso e cercano di entrare per rubare. Non aprire a nessuno e avvisare specialmente le persone anziane. Sono dei ladri”.

 

Il sindaco Nicola Loira

Il sindaco Nicola Loira

La falsa identità di quelle persone è confermata anche dal sindaco di Porto San Giorgio, Nicola Loira. “Non sono assolutamente tecnici del Comune che, attualmente, sono impegnati in verifiche su edifici pubblici. Fare massima attenzione. Chi volesse richiedere un sopralluogo dovrà farlo con apposita modulistica scaricabile sul sito della regione Marche. E’ una prassi che seguono un pò tutti i Comuni”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X