fbpx
facebook twitter rss

Amandola, moduli per l’ospedale

Print Friendly, PDF & Email
I moduli sanitari portati ad Amandola

I moduli sanitari portati ad Amandola

 

Ad Amandola l’ospedale, dichiarato inagibile ieri a causa del sisma del 30 ottobre, trasferirà i servizi in quattro moduli, arrivati oggi e che saranno allestiti una volta che il meteo lo consentirà. Nel frattempo sono state montate due tende pneumatiche per le urgenze ed è presente anche la postazione territoriale per l’emergenza sanitaria (potes) con un medico. Questa mattina a fare il punto della situazione al Soi di Macerata sono stati il presidente della Regione Luca Ceriscioli, l’assessore alla Protezione civile Angelo Sciapichetti, il capo della Protezione civile regionale Cesare Spuri e il presidente della Provincia Antonio Pettinari, che ha puntato l’attenzione sulla situazione delle scuole superiori. I sopralluoghi proseguono confermando dati preoccupanti per la conta dei danni in tutta la regione. Dopo i controlli effettuati questa mattina salgono a 50 le scuole inagibili: 25 nella provincia di Macerata, 3 in quella di Fermo, 16 in quella di Ascoli e 6 nell’anconetano. Cresce anche il numero delle attività produttive inagibili, ben 590 di cui 512 nel Maceratese, 19 nel Fermano, 55 nel Piceno e 4 nell’anconetano.Le persone senza casa e che sono assistite nei diversi punti di accoglienza in tutto il territorio sono oltre 24mila. Si confermano i dati diffusi ieri dalla Regione sui Comuni coinvolti dal sisma: 54 nel Maceratese, 27 nel Fermano, 28 nella provincia di Ascoli Piceno e 14 nell’Anconetano. Con centinaia di zone rosse delimitate e centinaia di strutture inagibili (leggi l’articolo).

La riunione questa mattina al Soi di Macerata

La riunione questa mattina al Soi di Macerata


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X