facebook twitter rss

Italia Nostra, 20 anni e non sentirli:
festa con il presidente Sebastiani

FERMO - Gli organizzatori: "Per motivi legati alle conseguenze del terremoto, gli ultimi due incontri che la sezione fermana aveva in programma per le prossime settimane, dovranno subire un rinvio"
Print Friendly, PDF & Email

ventennale-2

La sezione di Fermo di Italia Nostra ha celebrato il ventennale della sua fondazione con grande partecipazione di associati e simpatizzanti. Dopo il saluto dell’assessore Francesco Trasatti a nome del sindaco di Fermo, sono intervenuti il presidente regionale Marche di Italia Nostra, Maurizio Sebastiani, e il presidente onorario della sezione fermana e già socio fondatore, Elvezio Serena. “Molto gradito e apprezzato – fanno sapere dalla sezione Fermo di Italia Nostra – l’intermezzo musicale proposto dai giovani esecutori Rebecca Montagna al flauto e Luca Giarritta al pianoforte, quindi , in conclusione, la consegna di un attestato di riconoscimento ai soci fondatori. Nonostante le difficoltà del momento, si è voluto comunque realizzare la manifestazione, programmata da tempo e che avrebbe dovuto tenersi presso la Chiesa di San Zenone a Fermo, purtroppo inagibile.

ventennale-1

Il presidente Gioacchino Fasino ha ringraziato i componenti del consiglio direttivo della sezione per la collaborazione e tutti i partecipanti che, come sempre accade, hanno voluto dimostrare la propria fedeltà e dedizione alle idee e ai propositi di un’ associazione come Italia Nostra. Da ricordare, inoltre, che per motivi legati alle conseguenze del terremoto, gli ultimi due incontri che la sezione fermana aveva in programma per le prossime settimane, dovranno subire un rinvio; in particolare l’incontro previsto per sabato 19 novembre 2016: il “Laboratorio Stazione ex Faa- Una proposta concreta e condivisa per l’area della stazione di Fermo Santa Lucia” e la conferenza in programma il 3 dicembre 2016: “I grandi personaggi di Fermo : Giuseppe Fracassetti”. Le date per i nuovi incontri verranno comunicate tempestivamente”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X