facebook twitter rss

Sala da ballo ‘Lo Squalo dance’
divorata dalle fiamme
(le foto)

Print Friendly, PDF & Email

 

20

di Giorgio Fedeli

Un locale con alle spalle 30 anni di attività ridotto a un ammasso di lamiere e arredi carbonizzati. Uno scenario infernale quello che si sono trovati davanti i vigili del fuoco questa notte quando alle 3, dopo aver ricevuto una richiesta di intervento da “Lo Squalo dance” di Grottazzolina, sono entrati nella sala da ballo. Le fiamme, infatti, stavano divorando un intero locale, arredi e mobilio annessi, di circa 1.500 metri quadrati. I pompieri, intervenuti sul posto con tre camion e una camionetta, per un totale di 9 uomini, si sono subito messi in azione per domare il rogo. Poi, una volta spente le fiamme, via con le indagini per capire la natura dell’incendio che ha ridotto in cenere un locale storico del Fermano, attivo da sempre il sabato sera con serate di ballo liscio. Sul posto anche i carabinieri di Petritoli e del radiomobile di Fermo. Difficile al momento avanzare qualsiasi ipotesi. E questo impone a vigili del fuoco e carabinieri di non tralasciare alcuna pista. A lanciare l’allarme, intorno alle 3, sono stati alcuni ragazzi di Capparuccia che hanno notato un bagliore provenire dal retro del locale situato lungo la strada Girola, a Grottazzolina. Sul posto, oltre a pompieri e carabinieri, anche i titolari dello Squalo dance, Mario Vallasciani e i figli Adele e Marco. “In 30 anni di attività non abbiamo mai subito furti o intrusioni – raccontano Marco e Adele – siamo stati allertati dai carabinieri. No, non abbiamo ricevuto alcuna minaccia. Nulla. Non possiamo dire in che stato d’animo siamo, anzi, non abbiamo uno stato d’animo ora. Il locale è assicurato”. Troppo presto per fare una stima dei danni, con il locale distrutto dalle fiamme e un parziale crollo della copertura, anche se non è difficile immaginare che si tratti di un valore consistente: “Beh parliamo di qualche milione di euro” le parole di Marco Vallasciani. Intanto lo Squalo dance è stato sottoposto a sequestro da parte dei carabinieri.

2

3

5
12

10

14

22

21
19

17

16

15

25

4

1

2

5

3


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X