facebook twitter rss

Taglio dei cipressi a Rivafiorita,
Nicolai: “Uno scempio,
non esistono giustificazioni”

Print Friendly, PDF & Email

cipressi-rivafiorita

“Possono dire quello che vogliono. Restano gli alberi che hanno tagliato e quelli che stanno continuando a tagliare”. Non sente ragioni il 100% civico Giovanni Nicolai la cui attenzione oggi pomeriggio è stata richiamata dal taglio dei cipressi dentro il giardino di Rivafiorita. Le piante osservate speciali sono quelle a ridosso della linea ferroviaria. Non una novità. D’altronde il sindaco Nicola Loira lo aveva detto nei mesi scorsi. E lo ha ribadito oggi con una nota stampa in cui si ricorda che le sei piante lungo viale Cavallotti e quelle di Rivafiorita in questione sono le piante “da sacrificare” in virtù dell’accordo raggiunto tra le Ffss e l’amministrazione comunale “per garantire la pubblica incolumità” (leggi l’articolo).

Giovanni Nicolai

Giovanni Nicolai

“A me non interessano i numeri o gli accordi – la replica di Nicolai – ma i fatti: qui si sono tagliate delle piante. E chi fino a ieri, come quest’amministrazione, si è strappato le vesti contro qualsiasi abbattimento, oggi imbraccia le motoseghe con una disinvoltura disarmante. E pensare che le piante potevano essere messe in sicurezza con altri sistemi. Invece no, si taglia e basta. E ora avremo una villa come Rivafiorita, e con essa tutta la città, a subire uno scempio inaccettabile”.

cipressi-rivafiorita-2

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X