facebook twitter rss

Parifica del rendiconto regionale,
Cesetti: “Stimolo a proseguire negli impegni”

ANCONA - Il delegato al bilancio regionale: "Il sisma ci ha fatto rivisitare tutte le ragioni del nostro impegno. Dobbiamo fare in modo che dopo questa enorme tragedia nella fase di ricostruzione si realizzino opportunità di rilancio per i tanti territori di questa regione colpiti"
Print Friendly, PDF & Email
cesetti

L’assessore regionale al Bilancio, Fabrizio Cesetti

Parificato il Rendiconto 2015 della Regione Marche da parte della Sezione regionale di controllo della Corte dei conti. “Regione virtuosa – commenta con soddisfazione l’assessore al Bilancio, Fabrizio Cesetti – è un risultato importante che costituisce lo stimolo a proseguire nel nostro impegno volto ad assicurare l’equilibrio dei conti regionali. Perché garantire l’equilibrio significa continuare ad erogare servizi alla comunità marchigiana e assicurare basi solide per la programmazione delle risorse nei settori strategici”. L’assessore Cesetti ha poi evidenziato come il sisma “ci abbia fatto rivisitare tutte le ragioni del nostro impegno perché è evidente che dopo il terremoto niente potrà essere come prima. Dobbiamo fare in modo che dopo questa enorme tragedia nella fase di ricostruzione si realizzino opportunità di rilancio per i tanti territori di questa regione colpiti e devastati dal sisma”.
In particolare la Corte ha espresso un giudizio complessivamente positivo sulla situazione finanziaria della Regione Marche evidenziando la prosecuzione delle politiche finalizzate alla riduzione del debito e il rispetto del pareggio di bilancio. Per quanto riguarda il tema degli organismi partecipati, l’assessore Cesetti ha rilevato come “la Giunta regionale intenda rafforzare le procedure finalizzate a razionalizzare ulteriormente le società partecipate, superando anche gli stretti obblighi dismissivi previsti dalla normativa di settore”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X