facebook twitter rss

Ladri a casa del sindaco Canigola,
tagliata la cassaforte:
“Spariti i ricordi di una vita”

MONTE URANO - Sul posto i carabinieri che hanno subito avviato le indagini. Il primo cittadino: "Portati via gioielli. Anche tanti danni. E poi la violazione dell'intimità, quella non ha valore"
Print Friendly, PDF & Email
riunione-terremoto-sindaci-provincia-moira-canigola-monte-urano-1024x768

Il sindaco Moira Canigola

di Giorgio Fedeli

Anche il sindaco di Monte Urano, Moira Canigola, finisce nella morsa della criminalità: “Auguro a tutti di non provare mai quello che si prova in queste circostanze”, il commento a caldo del primo cittadino. Ieri pomeriggio, mentre la Canigola era fuori casa per impegni istituzionali, alcuni malviventi hanno preso di mira la sua abitazione. Al momento del raid nessuno in casa e così i banditi sono entrati, hanno messo tutto sottosopra e poi, una volta trovata la cassaforte, l’hanno letteralmente squarciata. Dinanzi  si sono trovati oro e gioielli per un valore ancora da stimare. E così messa mano alla refurtiva sono scappati facendo perdere le loro tracce. Rientrata a casa intorno alle 19, la Canigola ha fatto la brutta scoperta: “Sono entrati da una finestra. Hanno lasciato il caos, e anche molti danni.

due auto carabinieri giorno

La casa l’hanno praticamente svuotata. Sono scomparsi i ricordi di una vita. Anche gioielli, dal battesimo in avanti. A livello soprattutto affettivo hanno un valore inestimabile. E poi c’è la violazione del domicilio, una vera e propria violenza. Questa si può stimare? Direi proprio di no. Se istallerò un allarme? Ormai – la rassegnazione di Canigola – non serve più. Non abbiamo più nulla”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti