facebook twitter rss

Fermana ancora corsara in Romagna,
sale al secondo posto

SERIE D – Il team di Flavio Destro raggiunge la decima vittoria con un gol di D'Angelo e si mantiene a -1 dalla vetta a pari punti della Vastese. Adesso c'è una squadra in meno tra i gialloblù e la nuova capolista San Nicolò
Print Friendly, PDF & Email

 

ALFONSINE (RA) – Destro fa esordire dal 1′ uno dei nuovi acquisti, D’Angelo, che lo ripagherà con un gol che vale un altro passo avanti in classifica: secondo posto a pari merito della Vastese che però ha sempre il maledetto scontro diretto a proprio favore, quindi in realtà terza poltrona. Cade ancora il Matelica che scende a -2 dalla Fermana, agganciata dalla Vis Pesaro. Esordio anche di Clemente sulla destra della difesa.
Ad Alfonsine si è giocato in una nebbia fitta che ha fatto temere il rinvio.

IL TABELLINO

ALFONSINE 0 (4-4-2): Calderoni; Mechetti (34’st Ricci Maccarini), Bertoni, Bamonte (34′ st Chmangui), Magliozzi; Casalone, Manuzzi, Lombardi, Tosi; Salomone (35’st Rosetti), Innocenti. A disposizione: Magnani, Bajrami, Sarto, Bajrami, Magri, Di Domenico. Allenatore: Luigi Candeloro

FERMANA 1 (4-3-3): Valentini; Clemente, Bossa, Comotto, Ispas; Mane, Forò, Misin; Petrucci, Cremona, D’Angelo (18′ st Russo). A disposizione: Torresi, Ghiani, Doci, Urbinati, Gadda, Amendola, Margarita, Molinari. All. Destro

ARBITRO: Milos Tomasello Andulajevic di Messina; Albertin e Tinello

RETI: 42′ pt D’Angelo

NOTE: Ammoniti Bossa, Mechetti, Forò, Bamonte, Petrucci, Manè; espulso Cremona all’89’; angoli 9-0; recupero 2’+4′; spettatori 500 di cui una settantina da Fermo. Nebbia fitta.

 

LA CRONACA

Destro rinuncia allo squalificato Maghzaoui (sostituito da uno dei nyovi arrivi, Clemente, che gioca per la prima volta dal 1′) e agli infortunati Sene, Ferrante e Mandorino. Poco prima dell’inizio Urbinati, inserito nella formazione, è sostituito da Forò, che verrà ammonito e, essendo diffidato, salterà la prossima in casa (ultima dell’anno) contro la Jesina. Al centro dell’attacco rientra Cremona con Molinari in panchina per la solita rotazione (tra l’altro il presidente Simoni ha smentito la cessione del puntero). Gli esterni di attacco sono il solito Petrucci e la new entry D’Angelo, che esordisce dal 1′.

Primo tempo equilibrato con tentativi da entrambe le parti; a tratti la Fermana cerca di effettuare pressione alta che in effetti mette in difficoltà la retroguardia ravvenate; in altre fasi è l’Alfonsine ad attaccare e le ripartenze gialloblù di Petrucci e D’Angelo fanno male mentre Cremona è sempre molto insidioso. Si va avanti così fino al 42′ quando la Fermana passa in vantaggio da calcio piazzato: la conclusione di D’Angelo attraversa una selva di gambe e va in rete: 0-1.

Nella ripresa la squadra biancoceleste locale stringe i denti e si fa sotto per cercate il pareggio a cui si avvicina diverse volte, ma il portiere della Fermana Valentini un paio di volte si supera e i romagnoli guadagnano una serie di corner consecutivi. La Fermana si rifa viva con Petrucci, ma il finale è tutto dei ravvenati che costringono la formazione canarina a difendersi senza rischiare troppo, collezionando molti corner mentre la Fermana fa incetta di cartellini gialli e proprio allo scadere anche di un rosso per Cremona. Finale con romagnoli all’arrembaggio, Valentini respinge i pericoli, la Fermana fa fatica anche a ripartire in contropiede, poi arriva la fine e il secondo posto in coabitazione.

Paolo Bartolomei

La classifica di giornata


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti