facebook twitter rss

Natale, Fratelli d’Italia al sindaco Loira: “Sveglia, Porto San Giorgio è nel degrado”

Print Friendly, PDF & Email

Emanuele Morese

“Non si è mai ricordato un Natale così sotto tono come questo. Siamo preoccupati per la nostra città perché temiamo che la situazione sia irrecuperabile. Il sindaco non può rimanere in silenzio”. Inizia così la nota del  coordinatore di Fratelli d’Italia, Emanuele Morese che esprime tutte le sue perplessità in merito alla programmazione natalizia nel comune costiero.

“Passi il cantiere che paralizza il centro cittadino e le sue attività commerciali – scrive Morese –  Passi anche la misera pista del ghiaccio e i logori mercatini della Ciabattoni, ma non si può tollerare il silenzio assordante del sindaco sul degrado generale che investe la città. Un degrado che è arrivato persino sul viale, dove baldi ambulanti abusivi hanno preso il posto delle bancarelle per vendere prodotti contraffatti. Il tutto senza essere disturbati. L’abusivismo arriva al cuore della città e il sindaco tace; non ci sembra un comportamento responsabile”.

Coordinatore di Fratelli d’Italia che aggiunge: “Invece di farsi solo foto in pranzi e cene di beneficenza, in vista della campagna elettorale, il sindaco Loira dovrebbe trovare il tempo di farsi anche una passeggiata in città e di toccare con mano i danni del suo silenzio. E la sua non è tolleranza, ma negligenza nei confronti di una città che invoca aiuto. Aiuto nel commercio, aiuto nel lavoro, aiuto nella pesca e anche aiuto contro l’abusivismo che inginocchia i locali di qualità. Comprendiamo tutte le difficoltà che affrontano i comuni come enti ma far finta che non succeda nulla ci sembra una doppia colpa. Oggi chiedo ufficialmente al sindaco: siete in grado di fermare questo degrado oppure no? Siete in grado di lottare contro l’abusivismo sul serio o solo attraverso spot sul giornale? Siete in grado oppure no di onorare la storia di Porto San Giorgio e farla tornare una cittadina viva? Se non volete rispondere a me, non c’è problema, ma queste sono le domande a cui risponderanno i cittadini per voi. Non si tratta di politica ma di decenza”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti