facebook twitter rss

Poderosa, coach Ceccarelli:
“Squadra in costante crescita”

SERIE B - Nelle parole della guida tecnica veregrense il bilancio della prima parte di stagione ed il focus sul prossimo ostacolo di campionato, Bisceglie, in arrivo domenica al palas di via Martiti d'Ungheria
Print Friendly, PDF & Email

Il tecnico della Poderosa XL Extralight, Gabriele Ceccarelli

MONTEGRANARO – Prosegue la marcia di avvicinamento della XL Extralight al big match di domenica pomeriggio (ore 18.00) al palas di via Martiri d’Ungheria contro i Lions Bisceglie. Dopo lo stop forzato causa rinvio per neve della partita di Matera, la Poderosa ha potuto usufruire di qualche giorno in più per preparare la partita e anche per guardarsi indietro dopo un girone di andata ai limiti della perfezione. Lo ripercorriamo con coach Gabriele Ceccarelli.

Coach, come stanno andando questi primi mesi a Montegranaro?

“Fino ad ora è un’esperienza più che positiva, a livello personale Montegranaro mi ha già dato tanto. È una città che vive di pallacanestro per cui è più facile per noi lavorare in queste condizioni”.

Per la Poderosa una prima metà di stagione con 13 vittorie su 14 partite giocate, un bilancio ampiamente positivo.

“Ovviamente sì, ma più che per i risultati sono contento per la crescita costante che vedo nella squadra. Dopo un mese di ottobre appena sufficiente e un novembre che definirei buono, siamo saliti ancora a livello di qualità di gioco nel mese di dicembre. Se la squadra cresce passo passo vuol dire che i ragazzi lavorano tanto e bene”.

Allargando il discorso al campionato in generale, quali sono state finora sorprese e delusioni?

“Tra le sorprese metto Rimini, la squadra della mia città. Con un gruppo di giovani sta facendo molto di più di quanto si pensasse all’inizio. Una piccola delusione finora è stata Ortona, che come roster è molto forte ma ha avuto anche molti infortuni per cui sicuramente risalirà. Ma la sorpresa maggiore per me è sicuramente Bisceglie”.

Bisceglie che è stata l’unica in grado di battere la XL Extralight e che arriverà alla Bombonera decisa a provare il bis.

“Se all’andata i Lions se l’erano giocata un po’ con lo spirito di chi non aveva niente da perdere, quello del “vincere è miracolo, qualsiasi risultato andrà bene”, stavolta non sarà così. Perché è vero che sono la sorpresa di questo campionato, ma non quella della prima partita dell’anno. Arrivano a Montegranaro con cinque vittorie consecutive, il secondo posto e la qualificazione in Coppa Italia, ma noi proveremo come sempre a fare la partita, come ci è riuscito spesso ultimamente in casa, sapendo ovviamente che Bisceglie è un osso duro da battere”.

Anche perché è una squadra simile alla Poderosa come caratteristiche: una difesa arcigna, attacco non sempre scintillante.

“In parte sì, perché è una squadra che vuole prima fermare gli avversari in difesa e poi di costruire in attacco. Sono convinto che prendendo energia dalla difesa poi i canestri in attacco vengono”.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti