facebook twitter rss

Una Poderosa da record
sbanca anche Isernia

SERIE B - La sedicesima vittoria consecutiva vale l'intera posta in palio nella tana de Il Globo
Print Friendly, PDF & Email

ISERNIA – Stavolta nessun brivido, niente partenze soft. La XL Extralight non lascia scampo a Il Globo Isernia e scrive un nuovo paragrafo della storia della Poderosa: la 16° vittoria consecutiva, infatti, batte il record societario di 15 successi in fila in Serie B firmato due stagioni fa. Prova solida dal primo al quarantesimo minuto, con i gialloblù a non dare la minima speranza ad una squadra locale volenterosa ma mai in partita.

IL TABELLINO

IL GLOBO ISERNIA 52: Norcino 7, Manetti, Smorra 10, Triggiani 3, Patani 22, Melchiorri 4, Gazineo, Lenti Ceo 2, Sipala 4, Serio. All.: Sanfilippo

XL EXTRALIGHT PODEROSA MONTEGRANARO 77: Milojevic, Dip 15, Paesano 12, Rivali 4, Marzullo 4, Bedetti 11, Broglia 6, Di Viccaro 13, Gueye 2, Diomede 10. All.: Ceccarelli

ARBITRI: Biagio Napolitano di Quarto (NA) e Donato Davide Nonna di Casamassima (BA)

PARZIALI: 6 – 22, 18 – 20, 14 – 18, 14 – 17

LA CRONACA

I veregrensi vogliono evitare brutte sorprese come nel primo tempo di Valdiceppo e schiacciano sull’acceleratore sin dai primi istanti, poggiandosi sulle solide spalle di Dip. “El Pampa” è l’assoluto padrone del primo quarto, quello nel quale firma tutti i primi 10 punti di una XL Extralight che così scappa subito sul 10-2. I padroni di casa non hanno armi per arginare una Poderosa così desiderosa di chiudere i conti il prima possibile, nemmeno i temuti Norcino e Smorra (ammanettati dalla difesa di Gueye e del rientrante Rivali), e così il parziale di fine primo periodo è già abbastanza eloquente: 6-22. La Poderosa tocca già il +20 al 13’ con la tripla di un Paesano in versione cecchino, ma un pimpante Patani tiene in vita i suoi prima dell’intervallo lungo (24-42 al 20’).

Coach Ceccarelli ruota tutti i suoi 10 uomini, pescando in panchina un caldissimo Di Viccaro (13 punti in 17’) ma anche un solido Marzullo (4 punti e tantissima quantità in difesa) e anche nella ripresa la musica non cambia. Diomede spinge i gialloblù a +24 (36-60 al 27’), Il Globo non trova alternativa a Patani e sprofonda lentamente fino al -32 (40-72 al 37’), riuscendo solo a limitare i danni nei minuti finali. Finisce 52-77, Pescara e Bisceglie continuano a correre dietro, ma il +4 in classifica resta immutato.

LE DICHIARAZIONI

“Complimenti alla mia squadra – il commento a fine gara di coach Ceccarelli – che ha interpretato alla perfezione il piano partita e soprattutto ha fatto quello che ci eravamo detti in settimana, partire nel primo quarto con un atteggiamento diverso da quelli che abbiamo avuto contro squadre di medio-bassa classifica. Non volevamo aspettare il cazzotto degli avversari per rispondere, come contro Valdiceppo. Inoltre sono felice di aver potuto ruotare tutti i miei 10 giocatori: tutti hanno risposto in maniera positiva, chi più chi meno, ed in particolare sono contento del rientro di Rivali. In settimana però torniamo a lavorare duro perché domenica arriva una Venafro che, come ha dimostrato oggi contro Valdiceppo, è ben diversa da quella vista nel girone di andata. Con gli innesti di Rossi, Liburdi e Migliori faranno tremare tutti anche fuori casa. Per cui ci riposiamo un giorno e da martedì ci prepareremo per incontrare una squadra arcigna”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti