facebook twitter rss

Alluvione, assolto l’ex sindaco
di Sant’Elpidio a Mare Alessandro Mezzanotte

giovedì 2 febbraio 2017 - Ore 16:56
Print Friendly, PDF & Email

Si è concluso con una sentenza di assoluzione per non aver “commesso il fatto” il processo di primo grado a carico di Alessandro Mezzanotte, Ex Sindaco del Comune di Sant’Elpidio a Mare, per la tragica morte di Giuseppe Santacroce e Valentina Alleri, travolti con la loro vettura dall’esondazione del Rio Ete Morto nella Frazione di Casette d’Ete all’alba del 2 marzo 2011. Secondo l’accusa formulata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Fermo, l’ex primo cittadino non aveva adottato nel frangente tutte le cautele previste dai protocolli operativi della protezione civile e quindi doveva ritenersi unico responsabile del duplice omicidio colposo delle vittime.

“Quella mattina del 2 marzo 2011 infatti – si legge nella ricostruzione dell’avvocato Albanesi –  intorno alle 4.30 il rio Ete Morto era rovinosamente esondato all’altezza del ponte di Casette d’Ete, inondando con le sue acque alcune strade limitrofe, in una delle quali dopo poco era transitata l’autovettura condotta dal Sig. Santacroce Giuseppe che era stata inghiottita dalla corrente, causando la sua morte e quella di una delle due trasportate, la Sig. Valentina Alleri”.

L’avvocato Andrea Albanesi

Esprime grande soddisfazione il difensore dell’imputato, l’avvocato Andrea Albanesi: “Ritengo che dalla lunga istruttoria processuale sia emerso con chiarezza che il Sig. Alessandro Mezzanotte non avrebbe potuto tenere nessuna altra condotta in quei tragici frangenti, poiché l’esondazione non era in alcun modo prevedibile o altrimenti arginabile. In aula ho fortemente contestato la richiesta di condanna a due anni di reclusione formulata dalla pubblica accusa e dalle parti private, evidenziando invece la correttezza dell’operato del sindaco in quella situazione. Sono felice che il Tribunale abbia accolto le nostre tesi difensive, assolvendo l’ex sindaco “per non aver commesso il fatto”.

La fine di un incubo per l’ex sindaco Mezzanotte: “Sono molto confortato per essere stato oggi assolto dal Tribunale di Fermo dalla grave accusa di duplice omicidio colposo. Questa sentenza giunge al termine di un lungo e doloroso processo, che ho affrontato partecipando ad ogni udienza, con sofferenza ma a testa alta e dignità, consapevole di poter riporre grande fiducia nella mia difesa e nella magistratura. Ho sempre ritenuto di aver operato correttamente nei limiti delle mie possibilità di sindaco, avvalendomi della collaborazione di tutta la struttura comunale e di protezione civile, che si è trovata a fronteggiare al mio fianco quella imprevedibile emergenza nel Marzo del 2011. Ciò nondimeno, in cuor mio non posso che ribadire dolore e umana vicinanza ai familiari delle vittime tragicamente scomparse a causa dell’esondazione senza precedenti che colpì Casette d’Ete.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X