facebook twitter rss

Sentenza Canossiane, lo sfogo della giunta: “Saranno i cittadini
a giudicare come si fa politica

sabato 25 febbraio 2017 - Ore 12:32
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Nicola Loira e la giunta

di Sandro Renzi

C’è il sindaco Nicola Loira, al suo fianco i cinque assessori Renato Bisonni, Francesco Gramegna,
Umberto Talamonti, Valerio Vesprini, Catia Ciabattoni. Tirano un sospiro di sollievo dopo la pronuncia del Gup del Tribunale di Fermo che ieri mattina ha assolto la giunta di centrosinistra, e con essa anche il dirigente all’urbanistica, dall’accusa di abuso d’ufficio “perché il fatto non sussiste” (leggi l’articolo. Ed è la sentenza che Loira voleva anche nelle motivazioni.

Si chiude così dopo tre anni una vicenda politica e giudiziaria che per stessa ammissione del sindaco: “Ci ha fatto soffrire molto e con noi hanno sofferto le nostre famiglie”. La Procura contestava all’amministrazione rivierasca l’abuso d’ufficio per aver ridotto dal 120% all’84% l’importo della polizza fideiussoria versata dai privati a garanzia del opere compensative legate al comparto Canossiane. Nulla di tutto questo per il Gup di Fermo.

Da sin. gli assessori Valerio Vesprini e Renato Bisonni, e il sindaco Nicola Loira

La conferenza stampa di questa mattina ha così il sapore di una “rivincita morale” verso gli oppositori politici e soprattutto verso l’ex sindaco Andrea Agostini. Loira parla per una decina di minuti e scarica tutta la tensione accumulata. Ripercorre gli ultimi mesi di “questo calvario” . “Da uomini delle istituzioni quali siamo abbiamo riposto fin da principio massima fiducia nella giustizia per avere un pronunciamento del tribunale che fosse inequivocabile in merito alla legittimità del nostro comportamento” dice Nicola Loira.

Il sindaco Nicola Loira (a sin,) e il suo vice Francesco Gramegna

Insieme agli assessori ha chiesto piuttosto di accelerare i tempi ed arrivare quanto prima a sentenza. “Avremmo potuto magari strumentalizzare le lungaggini della giustizia ma non ci siamo mai rassegnati a che la polemica politica fosse portata avanti in questo modo”. Il riferimento a questo punto è all’azione del capogruppo dei civici, Andrea Agostini, che ha fatto partire con un esposto le indagini della Procura. “Questa vicenda –spiega ancora il sindaco- è la conseguenza di un ricorso spasmodico e paranoico alla giustizia di Andrea Agostini, che minacciando continuamente il ricorso alla magistratura presumo avesse l’intento di rallentare l’azione amministrativa. Noi però siamo andati avanti ed abbiamo reagito con fermezza senza farci intimidire“.

Il sindaco Nicola Loira e la giunta

E poi il sindaco spiega pure le conseguenze sul piano squisitamente amministrativo di questa querelle giudiziaria. “Il procedimento penale ha pesato e tanto sia per la parte privata che per l’ufficio tecnico comunale e si è manifestato in alcune lungaggini e problemi tecnici in fase di attuazione della convenzione. L’altra conseguenza che questa azione ha prodotto oggi è sotto gli occhi di tutti. Mi riferisco al costo per la collettività, le spese legali degli avvocati che ci hanno difeso sono infatti a carico dell’ente. E dovranno trovarsi le risorse per coprire queste indennità che potevano essere usate per i cittadini”. Sindaco che infine chiosa:”Questa vicenda verrà consegnata alla storia come una delle più squallide e andrà dimenticata presto dai cittadini, ma noi non la dimenticheremo, abbiamo sofferto tanto e con noi le nostre famiglie. Saranno i sangiorgesi a questo punto a giudicare su come si fa politica. Noi siamo convinti delle nostre scelte e di aver agito nell’interesse della città”.

ARTICOLI CORRELATI

Abuso d’ufficio, sindaco, assessori e dirigenti assolti‘perché il fatto non sussiste’ (IL VIDEO )


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X