facebook twitter rss

In un libro i “giorni perduti” con l’eroina e la rinascita di Roberto Anteghini

MONTEGRANARO - La presentazione sabato 4 marzo alle ore 21.30 al Teatro La Perla alla presenza di Mons. Giovanni d'Ercole, Vescovo di Ascoli Piceno e autore della prefazione
mercoledì 1 marzo 2017 - Ore 10:10
Print Friendly, PDF & Email


Uscirà sabato 4 marzo e verrà ufficialmente presentato a Montegranaro il libro di Roberto Anteghini “Salvato da un maledetto destino”, rivisto da Jonathan Arpetti ed edito da Linfa, casa editrice dell’attore Simone Riccioni. L’iniziativa si terrà sabato 4 marzo, alle ore 21.30 al Teatro La Perla, alla presenza dello stesso Riccioni e di Mons. Giovanni d’Ercole, Vescovo di Ascoli Piceno e autore della prefazione.

Dopo un incontro con Anteghini in una scuola, Riccioni decide di diventare editore del suo libro: una scelta nata dalla convinzione che questa testimonianza sia fortemente educativa per i giovani ma anche per tante famiglie alle prese con figli adolescenti.

Roberto nasce in provincia di Ferrara nel 1968 e già all’età di 13 anni imbocca la strada sbagliata, che percorre fino in fondo, arrivano all’eroina.
Ha 21 anni, quando sua madre, con un atto di grande coraggio, gli salva la vita; lo induce ad entrare in comunità dalla quale uscirà 5 anni dopo profondamente cambiato, pronto per iniziare una vita normale e per riscattarsi pienamente dal suo passato. Oggi vive a Pedaso con lei, ha un ottimo lavoro ed una vita più che dignitosa.
Roberto è l’unico superstite di un gruppo di 10 amici e dopo quasi 20 anni si ritrova per caso davanti ad alcuni giovani a parlare della sua storia; lì comprende che può trasformare quei “giorni perduti” in uno strumento di prevenzione e di informazione per tanti ragazzi e per tante famiglie.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X