facebook twitter rss

Messa in sicurezza del verde pubblico:
abbattimento delle piante
a rischio caduta

venerdì 3 marzo 2017 - Ore 13:56
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore Alessandro Ciarrocchi

Nell’ambito della politica di messa in sicurezza del patrimonio arboreo nell’intero territorio comunale, l’assessorato all’Ambiente ha avviato in questi giorni – fanno sapere dal Comune – una serie di interventi, volti a preservare la pubblica incolumità, con l’abbattimento di alcune piante, in particolare in via Crollalanza, affette da patologie tali da poterne determinare la caduta.

L’azione segue quanto deciso dall’amministrazione comunale che nel luglio dell’anno scorso ha incaricato i propri uffici di effettuare una completa ricognizione del patrimonio arboreo comunale (censito in 14 mila esemplari), avvalendosi di tre tecnici agronomi, ai quali è stato demandato in particolare il monitoraggio dello stato di salute delle alberature che lo compongono, visti i cedimenti che nei mesi passati hanno riguardato alcuni esemplari.

E’ stato così elaborato, a salvaguardia del patrimonio arboreo comunale, un corposo programma di potature che comprenderà qualche abbattimento, garantendo nel contempo adeguate condizioni di sicurezza e di decoro delle aree pubbliche densamente frequentate da cittadini, al fine di garantire la pubblica incolumità, mantenendo contemporaneamente alti gli standard qualitativi di cura del verde pubblico, con una serie di interventi mai realizzati negli anni passati”.

“Gli abbattimenti erano imprescindibili e non più differibili visto lo stato in cui le piante versano – ha dichiarato l’assessore Alessandro Ciarrocchi – si tratta di interventi mirati, condivisi e anzi prescritti dagli agronomi incaricati e dai tecnici dell’ufficio comunale, che vengono effettuati nelle più ampie condizioni di sicurezza, partendo dalle piante più pericolose poste in parchi pubblici, strade maggiormente transitate e giardini di istituti scolastici. Parallelamente è stato programmato e attivato un incisivo intervento di ripiantumazione che diverrà parte integrante della più ampia progettazione della cura del verde pubblico. Invitiamo anche i cittadini ad attivarsi affinché nelle loro aree private venga monitorata e garantita la sicurezza delle essenze arboree, in osservanza dell’apposita ordinanza emanata qualche mese fa”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X