facebook twitter rss

Alla Nardi si impara il braille,
si degusta olio al buio
e si gioca a torball

La lezione ha coinvolto un centinaio di studenti dell’ISC Nardi di Porto San Giorgio nell’ambito di “I sensi per vedere oltre”, organizzata dall’Istituto assieme a Unione Italiana Ciechi, Coldiretti Donne Impresa Ascoli Fermo e Apd Picena
sabato 11 marzo 2017 - Ore 11:37
Print Friendly, PDF & Email

Una iniziativa per sperimentare le difficoltà che vivono in aula e nella vita di tutti i giorni gli oltre 200 alunni non vedenti nelle scuole marchigiane, accrescere la propria sensibilità, ma anche per imparare a sviluppare capacità normalmente inutilizzate.

E’ la lezione che ha coinvolto un centinaio di studenti dell’ISC Nardi di Porto San Giorgio nell’ambito di “I sensi per vedere oltre”, organizzata dall’Istituto assieme a Unione Italiana Ciechi, Coldiretti Donne Impresa Ascoli Fermo e Apd Picena. Con il presidente provinciale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Cristiano Vittori i ragazzi hanno imparato a scrivere il proprio nome in braille. La Coldiretti Donne Impresa, assieme al presidente provinciale della Coldiretti Ascoli Fermo Paolo Mazzoni, ha organizzato una degustazione di olio “al buio”.

I ragazzi hanno assaggiato un buon extravergine del territorio e uno scadente del supermercato, per capire le differenze a livello di gusto e profumi. E la maggioranza di loro ha “promosso” l’olio di qualità. Per il laboratorio del tatto, è stato, invece, organizzato un gioco con gli alunni che hanno dovuto distinguere i diversi tipi di stoffe, da quelle naturali come cotone, seta e lana a quelle sintetiche. Gara di torball con la società Apd Picena del presidente Marco Piergallini e dell’allenatore Giovanni Palumbieri che ha insegnato uno sport fatto apposta per i non vedenti, con palloni provvisti di sonagli. Nel laboratorio di musica, organizzato dal professor Paolo Strappa dell’Isc Nardi, infine, i ragazzi sono stati coinvolti in una serie di giochi basati sul ritmo.

All’iniziativa hanno preso parte la presidente dell’Istituto, Daniela Medori, il vicesindaco di Porto San Giorgio, Francesco Gramegna Tota, l’assessore ai Servizi sociali Valerio Vesprini, il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Catalini, che è anche responsabile dell’associazione Zerogradini per tutti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X