facebook twitter rss

Il Porto Sant’Elpidio serve il poker all’Atletico Piceno e vola a +14

PROMOZIONE - Il Monturano Campiglione blocca il Ciabbino, gli elpidiensi ne approfittano mettendo a segno quattro reti e consolidando il primato. L'Eccellenza è più vicina
sabato 11 marzo 2017 - Ore 18:51
Print Friendly, PDF & Email

Le squadre in campo al calcio d’inizio

MARTINSICURO (TE) – Eccezionalmente sul suolo abruzzese, la 23esima giornata del Campionato di Promozione girone B offre spettacolo e gol. Al “Tommolini” di Martinsicuro si sfidano Atletico Piceno e la capolista Porto Sant’Elpidio. I padroni di casa reggono un tempo ma crollano nella ripresa subendo ben quattro reti. Cuccù timbra la sesta marcatura nelle ultime quattro gare tra campionato e coppa e si riscopre bomber di razza. Complice lo stop del Ciabbino i rivieraschi salgono a 14 lunghezze dalla seconda posizione. Ora, agli elpidiensi, non resta che aspettare la matematica che ufficializzerebbe il passaggio in Eccellenza. I giochi sono pressoché fatti, in quanto con la conquista di altri sette punti il Porto Sant’Elpidio avrebbe la promozione in tasca.

IL TABELLINO

ATLETICO PICENO 1 (3-5-2): Calvaresi Vittorio; Piemontese (15′ st Bonfigli), Spinelli, Picchini; Oddi, Calvaresi Matteo, Grilli, Mascitti (8′ st Giovannini), Fagotti (33′ st Alessandrini); Valentini, Gatti. A disposizione: Ameli, Rossi, Nicolosi, Traini. All. Salvatore Fusco

PORTO SANT’ELPIDIO 4 (4-2-3-1): Lattanzi; Simoni, Mengo, Marcantoni, Stortini; Cozzi, Chiappini; Islami, Marozzi (36′ st Belleggia), Santacroce (41′ st Halili); Cuccù ( 17′ st Cingolani). A disposizione: Genga, Cannoni, Marconi, Minnucci. All. Stefano Cuccù

RETI: 3′ st Cuccù, 15′ st Santacroce, 36′ st Marozzi, 43′ st Bonfigli, 46′ st Cingolani

ARBITRO: Simone Accorroni di Jesi;  Fabio Ascarini di Ascoli Piceno, Altin Kamberaj di Ancona

NOTE: Ammoniti Oddi, Calvaresi Matteo, Valentini; corner 4 – 5; recupero +1′ +3′

LA CRONACA

Al “Tommolini” di Martinsicuro scendono in campo Atletico Piceno e Porto Sant’Elpidio. Salvatore Fusco opta per un 3-5-2 nel tentativo di bloccare l’attacco elpidiense e cercando di sfruttare la superiorità numerica a centrocampo. Stefano Cuccù, invece, da fiducia allo stesso assetto tattico che ha portato alla vittoria del derby con la Sangiorgese. Schiera un 4-2-3-1 con Islami, Marozzi e Santacroce alle spalle di Cuccù falso nove. Il primo tempo offre poco o nulla, il Porto Sant’Elpidio si ritrova ad attaccare controvento e i piceni sembrano in grado di prendere le misure agli ospiti. L’unica occasione degna di nota è da parte dell’Atletico Piceno, che sugli sviluppi di un’azione corale crea i presupposti per un calcio di rigore, ma il direttore di gara lascia proseguire.

Nella ripresa cambiano gli schieramenti delle due squadre in campo e cambia anche musica. Il Porto Sant’Elpidio sfrutta la spinta del vento e mette in apprensione la compagine ascolana. Nel giro di mezzora i rivieraschi capovolgono il match: prima Cuccù timbra il vantaggio con la specialità della casa, il tiro a giro, poi è il turno di Santacroce che conclude un ottimo scambio con il reparto avanzato elpidiense spiazzando Calvaresi con un tiro dalla distanza, infine Marozzi raccoglie la respinta del palo sulla conclusione di Cingolani e timbra lo 0-3. Nel finale, il Porto Sant’Elpidio fa festa anche per il ritorno al gol del bomber Cingolani. Unica nota stonata di questo sabato pomeriggio per i biancoazzurri è la disattenzione difensiva che porta al gol di Bonfigli. Tuttavia per il Porto Sant’Elpidio arriva il sesto successo consecutivo.

Leonardo Nevischi

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X