facebook twitter rss

“Confronto dal basso per accettare la sfida del centro sinistra” ecco il Movimento Democratico e Progressista del Fermano

domenica 12 marzo 2017 - Ore 16:44
Print Friendly, PDF & Email

“Siamo donne e uomini della provincia di Fermo che hanno deciso di partecipare attivamente alla fase costituente di un movimento democratico e progressista accettando con entusiasmo la sfida che ci si pone davanti, vale a dire ricostituire una forza capace di ridare slancio e concretezza all’idea di una forza di sinistra democratica e progressista di governo, in grado di rappresentarlo dentro e fuori le istituzioni”. Così si è presentato così’, questa mattina ad Amandola Art.1 – Movimento Democratico e Progressista del Fermano. Nel corso della conferenza stampa, alla presenta della deputata Lara Ricciatti,  sono stati illustrati i valori che hanno ispirato la nascita del movimento politico.

“Il tessuto economico, sociale e culturale della nostra provincia si è fortemente modificato negli ultimi anni – spiegano i componenti del movimento –  ed il modello virtuoso di crescita legato alla piccola e media impresa, all’artigiano ed ai piccoli commercianti, alla cooperazione tra i rappresentanti del mondo del lavoro e quello delle imprese, alla vivacità delle comunità locali che hanno assicurato per lungo tempo progresso e benessere, ha subito in maniera pesante gli effetti di una crisi che da globale ha raggiunto in poco tempo anche il nostro territorio acuendo le disuguaglianze. A ciò si aggiungano i drammatici eventi sismici di questi ultimi mesi la cui portata ed i cui effetti hanno peggiorato una situazione già difficile, aggravando la sensazione di solitudine e di disperazione dei tanti cittadini cui le istituzioni sono sembrate molto distanti, in balia di procedure burocratiche ed incapaci di fare sistema. Noi non crediamo che le risposte che la nostra comunità, quella fermana, piccola ma socialmente e culturalmente ricca, attende, possano trovare conforto in pratiche politiche ispirate da un vuoto leaderismo o da un’arrogante autosufficienza che negli ultimi anni ha prodotto un allontanamento dalla partecipazione ai processi democratici di una parte importante della nostra società che si identifica nel centro sinistra. Come pure siamo convinti che la via e le risposte non siano quelle di una chiusura, di un ritorno al nazionalismo o peggio al populismo”.

Il Movimento nato a seguito della scissione dell’ala sinistra del Partito Democratico spiega: “La ‘crisi’ è innegabilmente una condizione globale frutto delle politiche neoliberiste, dell’egemonia finanziaria su una politica debole, venuta esaurendosi nelle sue capacità di rappresentanza e quindi nella possibilità di determinare la realtà esistente e modificarne l’evoluzione. Tuttavia a fronte di questa realtà, crediamo che siano state adottate politiche insufficienti e sbagliate le quali non hanno rappresentato e tenuto conto non solo del bene complessivo del Paese nel contesto globale, ma soprattutto di coloro che una Sinistra di governo avrebbe dovuto rappresentare e tutelare.
Il nuovo gruppo di Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista che si sta costituendo si propone dunque di contribuire a questo progetto, ripensando il Fermano attraverso una partecipazione dal basso, che riporti al centro della discussione e dell’azione politica l’attenzione per i disoccupati, i precari, coloro che sono in cassa integrazione, verso la disabilità, la tutela degli anziani, che riaffermi la necessità di una società solidale, aperta, plurale, un’attenzione al mondo della cultura, del sindacato e della scuola, che troppo spesso è stata penalizzata invece di essere considerata parte integrante ed attiva di processi di emancipazione sociale. Anche a livello locale, infatti, l’autoreferenzialità verticistica ha prodotto uno smarrimento dei fondamentali principi di realtà nei confronti dei bisogni popolari, come del resto le inadeguatezze con cui si sono fronteggiate le critiche dinamiche socio-economiche non hanno certo favorito condizioni di miglioramento determinando un allontanamento sempre maggiore tra rappresentati e rappresentanti Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista del Fermano intende quindi operare per riavvicinare le persone alla politica, nel solco di principi sempre attuali quali il diritto al lavoro, l’uguaglianza, i diritti civili, la solidarietà e l’attenzione verso i più deboli”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X