facebook twitter rss

Poderosa avanti tutta,
schiantata Senigallia

SERIE B - Scacciati i fantasmi di Coppa Italia con il successo sulla Goldengas. Consolidato il primato di campionato e domenica appuntamento con una sfida da brividi in casa del San Severo
domenica 12 marzo 2017 - Ore 21:37
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – Se potevano esserci fantasmi dopo la sconfitta nella semifinale di Coppa Italia contro Orzinuovi, di sicuro oggi non si sono visti. La Poderosa non ha dato scampo ad una Goldengas Senigallia che, però, non ha demeritato per almeno 30’, prima di cedere di schianto nell’ultimo periodo. La Poderosa è pian piano venuta fuori alla distanza, non patendo più di tanto le difese tattiche di coach Valli ma ritrovando solo dopo l’intervallo la sua di difesa, quella dei giorni migliori.

IL TABELLINO

XL EXTRALIGHT PODEROSA MONTEGRANARO 86: Dip 15, Paesano 6, Rivali 5, Marzullo 3, Bedetti 10, Broglia 10, Rizzitiello 9, Di Viccaro 3, Gueye 17, Diomede 8. All: Ceccarelli

GOLDENGAS SENIGALLIA 60: Maggiotto 16, Pierantoni 13, Gnaccarini 2, Giampieri 10, Caverni 12, Bertoni 3, Pietrini 2, Del Torto, Angeletti, Fall 2. All: Valli

ARBITRI: Carlo Posti di Marsciano (PG) e Fulvio Grappasonno di Lanciano (CH)

PARZIALI: 23 – 22, 23 – 15, 19 – 18, 21 – 5

LA CRONACA

Nel primo tempo è stato l’attacco a tenere su i gialloblù, che reagiscono al buon avvio senigalliese con il primo strappo per allungare sul 17-8 con i canestri di un Dip imprendibile sotto le plance ed un Gueye subito caldo dall’arco (4/6 a fine partita per lui). L’ingresso di Caverni ridà slancio alla Goldengas, che rimette il naso avanti poco prima di fine primo quarto (21-22 al 9’), ma nel secondo quarto i veregrensi fanno le prime prove di fuga: un canestro di Bedetti spinge i veregrensi per la prima volta in doppia cifra di vantaggio (38-28 al 16’), ma la Goldengas non molla e dopo essere scesa anche a -14 nel terzo periodo ha la forza di riportarsi fino al -3 con le bombe di Giampieri e Maggiotto (53-50 al 25’). Registrate le viti in difesa, però, il canestro diventa piccolo piccolo per gli ospiti, che segnano la miseria di 10 punti nei successivi 15’ e lasciano strada al monologo dei gialloblù, che scivolano sicuri fino al +26 finale. La Poderosa resta prima in classifica con 6 punti di vantaggio su Bisceglie a 7 partite dalla fine della regular season. Ma domenica prossima c’è una sfida da brividi: quella sul parquet di San Severo contro la lanciatissima Allianz Pazienza.

LE DICHIARAZIONI

“Siamo contenti di essere tornati alla vittoria dopo la Coppa Italia. È una vittoria netta, che dà morale e che non era certo scontata contro una Senigallia che veniva da cinque vittorie nelle ultime sette partite, mettendo in grande difficoltà anche Bisceglie – le parole a fine gara del timoniere montegranarese Ceccarelli -. Abbiamo giocato due quarti sonnacchiosi in difesa, specchiandoci forse un po’ troppo in un attacco al di sopra delle nostre abitudini. Ci siamo dimenticati la nostra natura ritrovandola però nel secondo tempo, quando abbiamo iniziato a mordere e infatti li abbiamo tenuti a 23 punti segnati in 20’. Grandi meriti comunque a Senigallia, che ci ha provato con le sue armi: la pericolosità offensiva di tutti i suoi giocatori e le difese tattiche. Ripeto: non era scontato vincere e farlo così bene. Intanto Bisceglie continua a tallonarci e quindi noi non possiamo che guardare avanti, guardare alla trasferta di San Severo. Un match per palati fini, una partita molto attesa e che non vediamo l’ora di giocare. Vincere, poi, significherebbe mettere un’ipoteca sul primo posto, ma non sarà facile contro una squadra che viene da sei vittorie consecutive, che in casa riesce a dare il meglio di sé e che rispetto all’andata avrà in più Losi, il colpo più importante del mercato di riparazione del nostro girone insieme a Rizzitiello, e un Quarisa in ben altre condizioni fisiche. Ora ci godiamo il riposo dopo una ottima prestazione, ma iniziamo già a pensare a San Severo”.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X