facebook twitter rss

Blitz della polizia in tre appartamenti del sesso, continua la lotta alla prostituzione sulla costa

lunedì 20 marzo 2017 - Ore 12:42
Print Friendly, PDF & Email

 

Un nuovo colpo al mondo della prostituzione della costa fermane ed elpidiense messo a segno dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Fermo  guidato dal dirigente Leo Sciamanna. La maxi operazione, svoltasi in parallelo sia in strada che in abitazioni private, si è svolta nelle giornate del 17 e 18 marzo s con l’ausilio del personale del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo di Pescara. Al setaccio il quartiere di Lido Tre Archi e il territorio di Porto Sant’Elpidio.

Il dirigente del commissariato di Fermo Leo Sciamanna

Nella serata di venerdì 17 marzo, a Porto Sant’Elpidio, oltre ad identificare circa 10 giovani donne provenienti dalla Romania, in attesa di occasionali clienti lungo la SS 16, i poliziotti hanno notificato nei confronti di due di loro il provvedimento di allontanamento dal territorionazionale emesso dalla Prefettura di Fermo. Le due donne, note perché già identificate nella stessa località mentre esercitavano la prostituzione dovranno lasciare l’Italia e far rientro in patria.
Sempre per fronteggiare il fenomeno della prostituzione in abitazione gli agenti del commissariato di Fermo hanno fatto  irruzione all’interno di tre abitazioni, ubicate tutte a Porto Sant’Elpidio, all’interno delle quali sono satte identificate 6 giovani donne che erano in attesa di clienti. Delle sei donne quattro sono di origine sudamericana, due di origini Cinesi e due provenienti dai paesi dell’Est Europa.

I servizi di polizia in strada hanno  consentito di identificare circa 120 persone e controllare più di 70 veicoli. Due di questi sono stati sottoposti a sequestro amministrativo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X