facebook twitter rss

Imbrattano palazzo Gigliucci,
quattro ragazzi ora rischiano
anche la reclusione VIDEO

lunedì 27 marzo 2017 - Ore 12:02
Print Friendly, PDF & Email
Il video di Alessandro Giacopetti

 

 

 

 

Si divertono a imbrattare palazzo Gigliucci. Ma la polizia li sorprende con le bombolette spray in mano. E per loro scatta la denuncia. Ieri sera quattro ragazzi sono stati colti con le mani nel sacco dagli agenti del commissariato di Fermo mentre stavano imbrattando muri e colonne del palazzo Gigliucci, nel quartiere Santa Caterina a Fermo.

I quattro giovani, tra cui un minorenne, avevano deciso di passare la serata a imbrattare le mura del palazzo fermano già preso di mira con scritte a colpi di vernice tre anni fa, poco dopo una serie di lavori di recupero da parte del Comune. E quei ragazzi, ieri sera, non hanno minimamente pensato che la polizia, in costante pattugliamento sul territori, potesse scorgere qualcosa di strano nel palazzo. Così gli agenti, senza dare troppo nell’occhio, una volta notati da lontano i quattro ragazzi, si sono avvicinati e li hanno praticamente sorpresi con le bombolette spray ancora in mano, e con la vernice fresca sulle pareti. I ragazzi sono stati denunciati per “deturpamento e imbrattamento di cose altrui”.

Un reato che potrebbe costare loro molto caro. L’articolo 639 del codice penale, infatti, parla chiaro: “Chiunque, fuori dei casi preveduti dall’articolo 635, deturpa o imbratta cose mobili o immobili (3) altrui è punito, a querela (120 ss.) della persona offesa, con la multa fino a euro 103 (1). Se il fatto è commesso su beni immobili o su mezzi di trasporto pubblici o privati, si applica la pena della reclusione da uno a sei mesi o della multa da 300 a mille euro. Se il fatto è commesso su cose di interesse storico o artistico, si applica la pena della reclusione da tre mesi a un anno e della multa da mille a 3mila euro” e il giudice potrebbe anche disporre per loro la ripulitura.

di redazione CF

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



18 commenti

  1. 1

    Pulire con la lingua dopo atroci sofferenze..

  2. 2

    insieme ai genitori!

  3. 3
    Stefania Ciurlanti via Facebook il 27 marzo 2017 alle 12:13

    No no pulire pulire pulire tutto!!!!😞😞😞

  4. 4

    La responsabilità, oltre quella degli imbrattatori,è di chi ha lasciato un posto cosi all’abbandono totale destinandolo a parco macchine e lattina per cani…per non dire altro!

  5. 5

    Adesso che si divertano a ripulire insieme ai genitori poi paghino la multa che mi sembra irrisoria. Questi sono atti vandalici che vanno puniti.

  6. 6
    Alessia Vallesi via Facebook il 27 marzo 2017 alle 12:30

    Sono d accordissimo! Devono imparare che non possono sempre fare quello che vogliono!💪😡

  7. 7
    Penelope Light via Facebook il 27 marzo 2017 alle 12:33

    Eh, che vadano pure in galera allora.

  8. 8
    Mariaantonietta Fiacconi via Facebook il 27 marzo 2017 alle 12:50

    Un po di galera non guasta!

  9. 9

    ma quale reclusione…ripulire subito ..ma con la lingua……..

  10. 10
    Andrea Pesci via Facebook il 27 marzo 2017 alle 13:01

    Un paio di giorni dentro…..e poi pulire a specchio tutto …..guardati a vista ovvio!!

  11. 11
    Rosanna Damiani via Facebook il 27 marzo 2017 alle 13:14

    Una bella punizione….da ricordarselo…per sempre…e pulire!!

  12. 12
    Kekko Mary Delio via Facebook il 27 marzo 2017 alle 13:28

    Addirittura la galera….

  13. 13
    Kekko Mary Delio via Facebook il 27 marzo 2017 alle 13:28

    Usatela x chi compie reati seri e Gravi

  14. 14
    Kekko Mary Delio via Facebook il 27 marzo 2017 alle 13:29

    Ovviamente punire chi è stato ..ma la galeraaaaaa

  15. 15
    Paolo Vitulli via Facebook il 27 marzo 2017 alle 14:58

    Devono ripulire tutto loro, devono imparare cosa sia il sacrificio.

  16. 16
    Simonetta Antognozzi via Facebook il 27 marzo 2017 alle 15:02

    DEFICIENTI.AÑZI IMBECILLI.😈

  17. 17
    Alessia Rossini via Facebook il 27 marzo 2017 alle 15:04

    venti anni e sarebbe poco

  18. 18
    Diac Marco Tesi via Facebook il 27 marzo 2017 alle 16:12

    Devono ripulire il tutto e garantire la pulizia dei bagni pubblici per un tempo adeguato.

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X