facebook twitter rss

Piscina comunale, ostello, discoteche
e chiusura del centro di accoglienza Sprar:
la proposta del Gruppo Civico Sangiorgese

giovedì 30 marzo 2017 - Ore 13:01
Print Friendly, PDF & Email

Il Gruppo Civico Sangiorgese lancia una sere di proposte per lo sviluppo di Porto San Giorgio. Lo fa partendo da alcuni dati  presi dal sito statistica.turismo.marche.it. Componenti della lista pro Andrea Agostini che parlano di : “Desertificazione turistica di Porto San Giorgio con una grave ricaduta economica sul PIL locale in particolare sul commercio. Dati talmente negativi che hanno pochi uguali in tutta Italia. Di chi è la colpa? Molti hanno detto della crisi economica, la risposta mal si concilia con i dati di Fermo che nel 2011 registrava 900.000 presenze turistiche e nel 2015 erano le stesse, Porto Sant’Elpidio è nettamente in controtendenza passando dalle 497.000 presenze del 2011 a 578.000 presenze turistiche. Il rilancio della città, anche sotto il profilo commerciale e turistico, presuppone una migliore promozione turistica, la valorizzazione dei beni paesaggistici ed architettonici di quella che una volta, veniva definita la Perla verde dell’Adriaticoe che, nel corso degli anni, ha perso le caratteristiche di città verde”.

Da qui la proposta:”Noi del Gruppo Civico Sangiorgese riteniamo che, attraverso l’utilizzo dei fondi europei, si debbono rivisitare piazze e giardini, implementando le aree verdi, valorizzando la bellissima e storica piazza Mentana, da troppo tempo abbandonata, proseguendo nella riqualificazione della parte storica della città. La realizzazione di nuovo lungomare, rilancio del porto, il prolungamento della nuova piazza Matteotti, oggi incompiuta e la chiusura al traffico dei veicoli per una nuova mobilità sostenibile. L’apertura di un nuovo ostello della gioventù di una piscina comunale e la riapertura di discoteche, al fine di riportare il turismo giovanile. Un centro congressi, trovare spazio per campeggi e area camper cercando di tornare a fare numeri per il turismo accompagnati da una drastica riduzione delle tasse comunali in particolare sui rifiuti per attività turistiche e commerciali. Sotto il profilo dell’ordine pubblico il Gruppo Civico Sangiorgese chiede l’immediata chiusura del centro Sprar destinato alla accoglienza dei clandestini e finti rifugiati, mentre la lotta alla vendita di merce contraffatta ad opera di soggetti extracomunitari deve costituire una priorità della nuova amministrazione che dovrà far cessare qualsiasi illegalità all’interno del territorio. Quindi una città più verde, più, bella e a misura di turista”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



2 commenti

  1. 1
    Carlo Morelli via Facebook il 30 marzo 2017 alle 13:11

    Le discoteche le aprirà l amministrazione comunale? ! ?
    Era meglio candidare gli Ascani. ..

  2. 2
    Marco Broccoletti via Facebook il 30 marzo 2017 alle 17:36

    Come scherzo non è male…

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X