facebook twitter rss

Sangiorgese, smentite le nove giornate
di squalifica al giovane Orsini

PROMOZIONE - Dopo un primo comunicato arrivato nella giornata di ieri, dove veniva confermato il pesantissimo stop al giocatore, arriva la schiarita da parte della società rivierasca: "Si è trattato di un errore"
giovedì 30 marzo 2017 - Ore 23:21
Print Friendly, PDF & Email

Daniele Orsini, terzino destro classe 1998

PORTO SAN GIORGIO – A poco più di ventiquattro ore dall’uscita del comunicato n°184 del Comitato Regionale Marche riguardante le note disciplinari, arriva la smentita della Nuova Sangiorgese sulla squalifica di Daniele Orsini.

L’atto ufficiale della lega recitava così: “Squalifica per nove gare effettive per Daniele Orsini, espulso per offese nei confronti di un assistente arbitrale, dalla tribuna reiterava in tale atteggiamento lanciando sputi all’indirizzo dell’assistente dell’arbitro che ne rimaneva colpito al collo e alla schiena“. Nella giornata odierna, la società rivierasca, tramite il presidente Frontoni, ha sconfessato tale nota.

“Si è trattato semplicemente di un errore del giudice sportivo nel leggere il referto del signor Marconi di Jesi – ha commentato il numero uno neroazzurro -. Daniele è un ragazzo impeccabile sia in campo che fuori. Domenica si è fatto uscire qualche parola di troppo all’indirizzo del direttore di gara, ma poi una volta raggiunta la tribuna non ha tenuto alcun tipo di comportamento oltraggioso, anzi ha chiesto subito scusa a tutti. Il ragazzo è visibilmente dispiaciuto per quanto accaduto e per giunta, ieri, è arrivata quella maxi squalifica per qualcosa che non aveva commesso lui – ha puntualizzato Frontoni-. Domani verrà pubblicata una rettifica, i turni di stop saranno solamente due, l’unica cosa che rimarrà è la multa per quanto successo sugli spalti”.

Infatti, a tal proposito, il giudice sportivo ha fissato un’ammenda di 300 Euro alla società rivierasca “Per aver la propria tifoseria, per tutto l’arco della gara rivolto insulti e minacce all’arbitro, per aver, sempre durante la gara, dapprima un esagitato tentato di scavalcare la rete di recinzione e per aver alcuni esagitati lanciato due bottigliette d’acqua all’indirizzo di un assistente arbitrale senza colpirlo“.
Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X