facebook twitter rss

Firmato il gemellaggio con Varpalota, Terrenzi: “Nuovo punto di partenza”

SANT’ELPIDIO A MARE – Il Sindaco è stato ospite a Várpalota assieme al consigliere comunale Dalmazio Montemaggio ed alla banda di Santa Caterina, in rappresentanza di una delle più importanti realtà musicali della città
lunedì 3 aprile 2017 - Ore 15:41
Print Friendly, PDF & Email


Il Sindaco Alessio Terrenzi ed il Sindaco della città di Várpalota Marta Campanari-Talabér hanno siglato, al cospetto del consiglio comunale ungherese, il gemellaggio che è stato a suo tempo avviato e che ha trovato naturale epilogo questo fine settimana in occasione della presenza del Sindaco elpidiense e di una delegazione rappresentativa della Città di Sant’Elpidio a Mare nella città ungherese in occasione delle Giornate Italiane a Várpalota. Nel corso della cerimonia i due Sindaci hanno formalizzato la loro volontà di stringere una collaborazione sempre più forte tra le due comunità. Una collaborazione che è nata sul fronte sportivo, grazie ad una lunga amicizia nata grazie alla Podistica Valtenna ed al cittadino onorario Egidio Lattanzi e che, con l’Amministrazione Terrenzi, ha trovato una naturale continuazione su più fronti.

 

Dopo i saluti di rito, i due Sindaci hanno letto e sottoscritto un accordo, quello peraltro già siglato davanti al Consiglio Comunale elpidiense l’estate scorsa, che li impegna a lavorare per sviluppare un legame permanente tra le due amministrazioni per promuovere il dialogo, scambiare esperienze ed eseguire tutte le attività congiunte che possano favorire un miglioramento reciproco in tutti i campi. Hanno assunto l’impegno di incoraggiare e sostenere scambi tra i rispettivi concittadini per garantire, con una migliore comprensione reciproca ed una cooperazione efficiente, il vero spirito di fratellanza europea. Si sono, infine, impegnati a promuovere i valori universali di libertà, democrazia, uguaglianza e stato di diritto, tramite scambi turistico-culturali e tramite diverse forme di cooperazione, dando entrambi un contributo alla realizzazione di una vera e propria impresa di pace, progresso e prosperità. Un impegno comune, insomma, per contribuire ad affermare l’unità europea.

Per me è un onore ospitarvi nella nostra Città – ha detto il Sindaco di Várpalota Marta Campanari-Talabér nell’accogliere i suoi ospiti – ed oggi ufficialmente apponiamo il sigillo istituzionale che si è creato negli anni tra le nostre Città. In questo contesto non posso non ricordare la figura di Egidio Lattanzi, nostro cittadino onorario, che con tanta passione ha creato un legame sportivo solido con la Podistica Valtenna. Un legame da cui si è poi arrivati agli eventi attuali, grazie alla volontà ed all’impegno del Sindaco Terrenzi e della sua comunità che ha saputo cogliere il valore di un gemellaggio come quello che ratifichiamo oggi”.

Il Sindaco Terrenzi è stato ospite a Várpalota assieme al consigliere comunale Dalmazio Montemaggio ed alla banda di Santa Caterina, in rappresentanza di una delle più importanti realtà musicali della città.

Essere qui oggi – ha detto Terrenzi – vuol dire portare a termine una fase istituzionale che ci ha visti impegnati su più fronti. Una fase che non è il punto di arrivo ma il punto di partenza per una collaborazione ad ampio raggio tra le nostre Città. Ringrazio il Sindaco di Várpalota e tutto il suo Staff per l’accoglienza e l’ospitalità che ci è stata riservata ma ringrazio anche la Banda di Santa Caterina che si è esibita in rappresentanza della nostra Città e la chef Barbara Settembri ed il suo staff della Locanda dei Matteri che ha portato in Ungheria la tradizione culinaria della nostra terra”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X