facebook twitter rss

Morese tira dritto:”Chiuderemo la sede dello SPRAR, cancelleremo il consigliere comunale aggiunto e la consulta degli immigrati”

martedì 4 aprile 2017 - Ore 11:51
Print Friendly, PDF & Email

Il coordinatore FdI, Emanuele Morese

“Se c’è un atteggiamento discriminatorio, quello è proprio di certa sinistra che derubrica come scemenze, le proposte di cittadini che decidono di sottoporre le loro idee ai sangiorgesi”. Il coordinatore di Fratelli d’Italia Emanuele Morese scende in campo a difesa della Lista Civica Moschini-Nicolai: “Rea – prosegue Morese –  per il PdCI di non formulare progetti seri per la città”.

“Sentirsi fare la morale da chi, in 5 anni, si è limitato a fare lo spettatore in maggioranza, portando come più alto contributo un epitaffio a Fidel Castro in consiglio comunale, strappa un sorriso – aggiunge il coordinatore di Fratelli d’Italia – Un sorriso che si tramuta presto in una smorfia di sofferenza quando si pensa che certa sinistra, confinata all’irrilevanza dal PD, utilizzi i rifugiati per strappare due voti agli italiani”.

“Non solo chiuderemo la sede dello SPRAR, ma cancelleremo il consigliere comunale aggiunto e la consulta degli immigrati – rilancia Morese – E questo avverrà non perché siamo razzisti, ma perché si tratta di progetti inutili. Siamo sicuri che a perderci non saranno gli stranieri bensì qualche italiano che utilizza le disgrazie di alcuni a proprio vantaggio elettorale”.

“La consulta degli stranieri (2013), lo sportello degli immigrati (2013) e il consigliere comunale aggiunto (2015), non hanno prodotto nulla. E nulla si sa della loro attività. Tutti però sanno chi le finanzia: i cittadini sangiorgesi” – commenta Morese.

“Abbiamo più volte chiesto quanti siano i richiedenti asilo presenti sul territorio e quali siano i percorsi per una corretta integrazione nel tessuto cittadino. Abbiamo chiesto i costi e i luoghi in cui queste persone alloggiano ma nessuno ha dato risposte”

Quando invece c’è da rispondere ad una lista civica, che discute con i cittadini delle proprie idee, fanno a cazzotti per definirli razzisti. Ci sono altri modi – conclude Morese – per far vedere ai cittadini che il PdCI esiste ma, parlare di razzismo è sicuramente il più sbagliato”.

 

ARTICOLI CORRELATI

Raccichini al vetriolo: “Le opposizioni promettono l’impossibile, parole poco serie”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X