facebook twitter rss

Vinitaly è più vicina grazie a Nero Servizi, edizione da record con 143 produttori marchigiani

venerdì 7 aprile 2017 - Ore 12:13
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Le Marche e  le aziende del Fermano si preparano per andare al Vinitaly. Dal 9 al 12 aprile  a Verona, saranno presenti al principale evento dedicato al mondo enologico, una qualificata rappresentanza di 143 produttori: record storico per le Marche. La conferma che siamo di fronte ad un settore vivace, in continua crescita, che si afferma, sempre più, sui mercati nazionali e internazionali per la qualità dei prodotti che sa coniugare l’eccellenza organolettica con quella territoriale. Le Marche del vino che si accingono a sbarcare, a Verona, al Vinitaly 2017: la manifestazione internazionale dei vini e distillati giunta alla 51 edizione, con oltre quattromila espositori e quattro giornate di eventi, rassegne, degustazioni, workshop mirati all’incontro tra aziende e operatori.

Come sempre avviene con i grandi eventi Nero Servizi fornirà un collegamento diretto tra il territorio Fermano e le Marche all’evento di Verona. Previste partenze giornaliere dal 9 al 12 aprile, con pacchetti ad hoc sia per gli addetti ai lavori che per tutti coloro che vogliono semplicemente visitare uno degli appuntamenti  del mondo enologico più attesi dell’anno. Un’occasione anche per la sicurezza per avere modo di degustare  i vini in esposizione al Vinitaly senza doversi poi rimettere alla guida di un mezzo. Per informazioni e prenotazioni: 3356109374

La Regione sarà presente con uno stand di mille metri quadri che ospiterà 75 aziende nel Padiglione 7 (sezioni 6-7-8-9/C). Le altre 68 saranno dislocate nelle vicinanza. La “terrazza delle degustazioni” proporrà oltre 256 “etichette” marchigiane che i visitatori potranno gustare all’interno di uno spazio accogliente. Tra le iniziative in programma nello stand delle Marche, si segnala, lunedì 10 aprile, la presentazione della ricerca Nonisma su “Autoctoni e ristorazione: l’identità alla sfida dei mercati” e del progetto “Tartufo tutto l’anno”. Martedì 11, la presentazione del 50° del Verdicchio di Matelica e Rosso Conero, dei libri “Il Piceno e il Pecorino, un legame indissolubile della docg Offida e nella dop Falerio” (Slow Food editrice), “Il tempo dei sensi, il tempo dello sguardo: cinema e vino nelle terre delle doc Piceno, Falerio, Offida” (di Valentina Conti e Antonio Attorre – “ae Edizioni”), oltre a una riflessione su “Turismo e territorio: possibili convergenze e nuove traiettorie evolutive per il Piceno”. Mercoledì 12 aprile verranno promossi altri eventi per festeggiare il 50°. Da segnalare, infine, la degustazione guidata per una delegazione cinese che verrà effettuata nel pomeriggio di lunedì 10 aprile.

*articolo promoredazionale


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X