facebook twitter rss

Il Porto Sant’Elpidio non sa
più vincere: è pari
contro l’Azzurra Colli

PROMOZIONE - I rivieraschi inciampano ancora, dopo il pareggio in casa del Montefano che ha portato alla matematica promozione in Eccellenza, la banda di Cuccù è uscita sconfitta da Montecosaro e quest'oggi porta a casa un solo punto. La vittoria in casa biancoazzurra manca dal derby con la Futura
sabato 8 aprile 2017 - Ore 19:37
Print Friendly, PDF & Email

L’ingresso in campo delle squadre

PORTO SANT’ELPIDIO – Dopo aver vinto con cinque turni di anticipo il campionato ed aver festeggiato a Montefano, i rivieraschi tornano per la prima volta al Ferranti per affrontare un Azzurra Colli a caccia di punti salvezza. La sconfitta di Montecosaro, di sette giorni fa, ha un po’ macchiato il cammino pressoché perfetto della compagine allenata da Stefano Cuccù, che ha nel mirino il record di 70 punti ottenuti dal Fabriano Cerreto due stagioni or sono. Quest’oggi, tuttavia, i calzaturieri non riescono a portare a casa l’intero bottino, ma devono accontentarsi di un misero punticino.

IL TABELLINO

PORTO SANT’ELPIDIO 1 (4-3-3): Lattanzi; Belleggia, Mengo, Cannoni, Marconi; Cirella, Chiappini (33′ st Islami), Santacroce; Ramadori (1′ st Cozzi), Cingolani (16′ st Marozzi), Cuccù. A disposizione: Genga, Simoni, Vesprini, Minnucci. All. Stefano Cuccù

ATLETICO AZZURRA COLLI 1 (4-3-3): Facibeni; D’Alonzo, Oddi, Gagliardi, Mannocchi; Zahraovi, Battilana, Antenucci (15′ st Oprea); Pelliccioni (38′ st Porfiri), Pezzoli (29′ st Croce), Crocetti. A disposizione: Ciccanti, Paoluzzi, Chiovini, Curzi. All. Attilio Pilone

RETI: 12′ pt Cingolani, 25′ st Oprea

ARBITRO: Samira Curia di Ascoli Piceno, Luigi Amorello di Pesaro, Luca Leonori di Macerata

NOTE: Ammoniti Cannoni, Gagliardi, Crocetti; corner 5-5; recupero +1′ +3′

LA CRONACA

Ventisettesima giornata, dodicesima di ritorno, del girone B di Promozione che vede scendere in campo al Ferranti l’ormai campione Porto Sant’Elpidio contro l’Atletico Azzurra Colli. Momento sportivamente parlando molto bello, quello che precede l’ingresso sul terreno di gioco dei padroni di casa, applauditi e omaggiati da mister Pilone e dai suoi ragazzi.

La celebrazione dei locali da parte dell’Azzurra Colli al momento dell’ingresso in campo

Le due formazioni si schierano a specchio con un 4-3-3: elpidiensi con il tridente Ramadori, Cingolani e Cuccù e di contro gli ascolani con il trio Pelliccioni, Pezzoli, Crocetti. Dopo soli 12′ i biancoazzurri vanno a segno con il solito Cingolani, che sfrutta un lungo lancio di Chiappini a scavalcare la linea difensiva per portarsi solo dinanzi a Facibeni, saltarlo e depositare in rete. Quando sembra maturarsi la decima vittoria di misura di questo campionato per i rivieraschi, ecco che Oprea, dieci minuti dopo il suo ingresso in campo, riporta il match in parità con un’inzuccata da centro area sul traversone puntuale di Zahraovi. Il Porto Sant’Elpidio di qualche mese fa, avrebbe sicuramente chiuso la gara prima o lottato fino alla fine per portare a casa i tre punti, ma quest’oggi, complice la stanchezza fisica e psicologica di un’intera stagione giocata al massimo, i padroni di casa si accontentano e gestiscono il match sino al novantesimo. Per gli ospiti si tratta di un punto importantissimo in chiave salvezza, visto che ora la zona calda della classifica dista 5 punti. Per il Porto Sant’Elpidio, nonostante la vittoria manchi da tre turni, c’è ancora tempo e fame per inseguire altri importanti record, a cominciare dal prossimo incontro in casa del Ciabbino. Intanto gli elpidiensi si godono i primati di miglior difesa (11 reti subite) e di miglior attacco (41 gol messi a segno) del torneo, con tanto di capocannoniere (Cingolani) a dodici reti.

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X