facebook twitter rss

“Zero Sprechi”: donazioni a scuola
e gli studenti chiedono il pinzimonio
al posto delle verdure

FERMO - Il progetto ha coinvolto ha coinvolto gli alunni della scuola primaria San Michele Lido. Ieri i consiglieri Monteleone e Falzolgher hanno accompagnato Stefania Fagiani che ha donato dei contenitori alimentari ai ragazzi. Donazione che bissa quella del signor Lucci con un frigorifero sempre al fine di conservare i cibi e limitare gli sprechi
mercoledì 12 aprile 2017 - Ore 19:32
Print Friendly, PDF & Email

Il progetto “Zero sprechi” concorre al riconoscimento della bandiera verde Eco-Schools e ha coinvolto tutti gli alunni della scuola primaria San Michele Lido, dell’Istituto Comprensivo Fracassetti Capodarco di Fermo, nel momento della mensa. In particolare la quinta, classe pilota, seguita dalle insegnanti Roberta Mangani e Federica Ricci e coordinata dalla maestra Valentina Musati, responsabile del progetto, si è resa protagonista, portandolo avanti attivamente con impegno e costanza, diventando sempre più consapevole degli sprechi giornalieri nel momento del pranzo. Sonia Capeci del Comune di Fermo per i progetti speciali, l’assessore all’ambiente Alessandro Ciarrocchi e il consigliere comunale Massimiliano Monteleone – fanno sapere dalla scuola  – hanno collaborato con scuola per la realizzazione del progetto. Infatti i ragazzi visiteranno a breve la discarica e l’eco-centro, l’uscita servirà per sensibilizzare maggiormente gli alunni e le famiglie nella raccolta differenziata. Inoltre ieri i consiglieri comunali Massimiliano Monteleone e Cristian Falzolgher hanno accompagnato Stefania Fagiani che gentilmente ha donato dei contenitori alimentari ai ragazzi, che saranno utilizzati per riportare a casa le pietanze avanzate dal proprio piatto allo scopo di coinvolgere anche le famiglie. Donazione che bissa quella del signor Lucci con un frigorifero sempre al fine di conservare i cibi e limitare gli sprechi. Infine i ragazzi hanno lanciato una proposta all’Asite nata dopo un’indagine di gradimento sulle preferenze e i loro gusti alimentari. Gli alunni chiedono di sostituire le verdure, poco gradite, con lo stuzzicante pinzimonio, sperimentato, in classe, con il progetto “Oro della terra a tavola” coordinato da Legambiente nella persona di Andrea Bagalini”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X