facebook twitter rss

“Zero progettazione,
vivono alla giornata”,
il Pd contro la giunta Mircoli

MONTERUBBIANO - I dem: "Ai proclami verbali tanto decantanti nel nostalgico programma amministrativo con cui l’amministrazione si è presentata ai cittadini in campagna elettorale sono seguiti solo fatti inconsistenti. Vogliamo far sentire la nostra voce per dare spunti di riflessione ai cittadini"
mercoledì 26 aprile 2017 - Ore 17:00
Print Friendly, PDF & Email

Monterubbiano

Nei giorni scorsi il Circolo Pd di Monterubbiano ha espresso all’unanimità un giudizio politico molto critico sull’operato dell’amministrazione comunale. A quasi due anni dall’insediamento della sindaca Maria Teresa Mircoli e della sua giunta emerge una totale assenza di un progetto politico-amministrativo per Monterubbiano. Se dovessimo giudicare i concreti risultati dell’attività comunale il bilancio sarebbe davvero povero, per non dire misero.
L’amministrazione comunale Mircoli ha rinunciato a fare scelte politiche, scambiando comodamente il suo ruolo politico con quello di funzionari, dando sempre come motivazione la mancanza di risorse nel bilancio comunale.
Viene naturale chiedersi quante richieste di finanziamento di progetti sono state presentate in Regione, o nei bandi pubblici di cui i Comuni sono destinatari? Ai proclami verbali tanto decantanti nel nostalgico programma amministrativo con cui l’amministrazione si è presentata ai cittadini in campagna elettorale sono seguiti solo fatti inconsistenti, palesando sin dall’inizio il proprio fastidio nei confronti di ogni critica, anche se costruttiva e guardandosi bene da ogni tipo di confronto. Forse qualcuno ha scambiato il ruolo di primo cittadino con un privilegio piuttosto che come servizio alla propria comunità?


Ciò che più allarma dopo oltre un anno di governo della giunta, è la carenza assoluta di progettazione, la mancanza di qualsivoglia respiro programmatico, la povertà di idee e di proposte sul futuro di Monterubbiano.
Si vive alla giornata, chiusi in un superbo isolamento politico istituzionale.
L’inesistenza di una programmazione culturale, degna di un Comune con il patrimonio storico-artistico come Monterubbiano, la biblioteca comunale già inserita da tempo tra le biblioteche provinciali ad oggi risulta chiusa, il totale inutilizzo degli spazi pubblici comunali.
Il ruolo dell’ufficio turistico totalmente depotenziato per un Comune designato Bandiera Arancione.
L’incapacità di incentivare le attività produttive (artigianato, commercio, turismo) sia nel centro storico che nella frazione di Rubbianello, progetti tanto sbandierati in campagna elettorale ma che non hanno mai trovato uno sbocco concreto, non ci capisce se per incapacità o non volontà.
Nessuna iniziativa a carattere sociale dalla quale si possa percepire la sensibilità dell’amministrazione per la nostra piccola comunità.
Con il comunicato odierno il circolo Pd di Monterubbiano intende ribadire, questa posizione più volte espressa sia in direttivo che in assemblea del Pd.  Intende anche far sentire la sua voce, per dare spunti di riflessione ai cittadini monterubbianesi, alla luce di quanto promesso dalla sindaca e dalla sua squadra in campagna elettorale e di quanto realizzato dopo quasi due anni di attività”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X