facebook twitter rss

Nuove tecnologie, nuove aree di attesa e informazione: come cambia il Piano di Protezione Civile

SANT'ELPIDIO A MARE - Presentato il documento aggiornato di recente a seguito degli episodi calamitosi che hanno colpito il territorio
martedì 9 maggio 2017 - Ore 13:33
Print Friendly, PDF & Email

 Si è svolto ieri sera l’ultimo degli incontri programmati nel territorio dall’Amministrazione comunale di Sant’Elpidio a Mare per la presentazione del Nuovo Piano di Protezione Civile. Un documento che è stato di recente aggiornato a seguito degli episodi calamitosi che hanno colpito il territorio di Sant’Elpidio a Mare facendo registrare, in alune circostanze, situazioni di particolare gravità: da ciò la necessità di un aggiornamento di quello strumento che è di fondamentale importanza per individuare e rendere note alla cittadinanza tutte le procedure di intervento da porre in atto per fronteggiare ogni potenziale situazione di rischio o reale pericolo possa verificarsi nel territorio elpidiense.

La serata, introdotta dal sindaco Alessio Terrenzi, ha visto l’intervento del Comandante della Polizia Locale Stefano Tofoni, che ne ha illustrato i contenuti partendo da un presupposto di fondo: si tratta di uno strumento pensato sia per chi gestisce l’emergenza sia per i cittadini che, pertanto, ne debbono avere adeguata conoscenza. Gli incontri pubblici sono stati pensati a tale scopo, così come per questo sono stati predisposti degli opuscoli che arriveranno a breve ad ogni nucleo familiare.

“All’aggiornamento del Piano – ha detto Tofoni – si sono affiancati altri innovativi strumenti di gestione delle criticità potenziali o in atto. E’ stata prevista la digitalizzazione del Piano di Protezione Civile per consentirne la pubblicazione sul sito istituzionale dell’Ente e la facile e rapida consultazione da parte dei cittadini, ai quali sarà così consentito un accesso diretto e corretto a tutte le informazioni disponibili. Inoltre, si è provveduto alla creazione di una piattaforma informatizzata basata sulla tecnologia “nowtice”. La piattaforma è dotata di un applicativo denominato “FlagMii”, completamente gratuito e disponibile per iPhone, Android e Windows Phone, in grado di raggiungere i cittadini in modo rapido ed efficace attraverso la trasmissione in tempo reale di avvisi su smartphone, sms e messaggi mail. Messa a punto in stretta collaborazione con enti di pronto soccorso e strutture di protezione civile, è in grado di rispondere alle più urgenti esigenze di informazione e coordinamento anche in caso di emergenza, garantendo, tra l’altro, un servizio di allertamento tempestivo ed efficace che consente ai cittadini di adeguarsi alle circostanze segnalate e di poter agire prontamente a tutela della propria incolumità”.

Per rendere più efficiente la macchina amministrativa in situazioni di emergenza, è stato strutturato, secondo moderni criteri di funzionalità, anche il Centro Operativo Comunale utilizzando i locali dell’ex Tribunale in Via Fontanelle. In caso di criticità in atto, la presenza contestuale in un’unica unità di personale appartenente a tutti gli uffici preposti al coordinamento delle operazioni di soccorso garantirà la corretta gestione del flusso delle informazioni, la massima tempestività ed efficienza decisionale e direzionale e la possibilità di un pronto interessamento di tutti i soggetti esterni la cui collaborazione potrebbe ritenersi utile ai fini della tutela della sicurezza della popolazione.

Nel corso della serata sono state illustrate, in particolare, le aree di supporto alla popolazione: aree nelle quali i cittadini dovrebbero recarsi in caso di emergenza, individuate in tutto il territorio e tenendo conto della zona di residenza. Le aree di attesa, ad esempio, sono luoghi di prima accoglienza per la popolazione, raggiungibili attraverso un percorso possibilmente pedonale e in caso di necessità in tali aree la popolazione riceve le prime informazioni sull’evento nonché i primi generi di conforto. Nell’opuscolo che arriverà ad ogni famiglia ed anche visibile dal sito del Comune www.santelpidioamare.it, in cui lo spazio è in allestimento, saranno indicate le singole aree sia per elencazione che con immagini.

Sono poi indicati i comportamenti da tenere in caso di emergenza, le principali aree di rischio in tutto il territorio, nonché i numeri di telefono utili.

“E’ di fondamentale importanza che ogni cittadino sia informato sul contenuto del Piano di Protezione Civile – dice in merito il sindaco Terrenzi – e mi auguro che ognuno dia il giusto valore al dépliant che arriverà a casa così come alla possibilità di consultazione on line di tutta la documentazione. Ognuno di noi, nel momento di un’emergenza, deve tenere comportamenti che vadano nella direzione della massima sicurezza per se stessi e per gli altri: ovviamente c’è chi ha responsabilità su tutto il territorio, come nel caso del Sindaco, del Comandante di Polizia Municipale e del personale di Protezione Civile, ma è fondamentale un comportamento corretto da parte di tutti, per la propria sicurezza ed incolumità ma anche per quella degli altri”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X