facebook twitter rss

A Roma per avere tempi certi sull’arrivo dei fondi per Fermano Riparte

ROMA - Il progetto contiene realtà pubbliche e private e nasce dalla volontà di fare rete, puntare fortemente su elementi culturali, economici, agricoli comuni al fine di creare pacchetti turistici
mercoledì 10 maggio 2017 - Ore 20:34
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Un ulteriore passo avanti per il progetto Fermano Riparte. Questa mattina alcuni sindaci dei Comuni compresi nel progetto (e nell’area Cratere) si sono recati a Roma, a palazzo Montecitorio, dove sono stati ricevuti in Audizione dall’Onorevole Flavia Piccoli Nardelli, presidente della Settima Commissione Cultura e Istruzione della Camera dei Deputati.
La delegazione era composta da Marco Rotoni, sindaco di Servigliano, Ivano Bascioni di Belmonte Piceno, Gilberto Caraceni di Massa Fermana, Marco Fabiani di Monteleone di Fermo, Mauro Ferranti di Montappone, Antonio Vallesi di Smerillo.

“Un privilegio essere ricevuti dalle istituzioni più alte – racconta il sindaco Rotoni a nome del gruppo – e poter esporre un lavoro importante per le nostre associazioni e aziende. La presidente si è complimentata perché questo un format che lei predilige e un modello operativo considerato best practice. Duplice lo scopo della visita: affinché la presidente della commissione potesse capire il progetto e affinché potesse farsi portavoce della necessità dell’ottenimento dei fondi in tempo opportuno e utile per attuare le azioni previste nel progetto. Quindi affinché i canali di finanziamento ministeriali del Mibact possano accelerare pratiche emissione dei decreti ministeriali per sbloccare fondi che il Parlamento ha destinato alle 4 regioni colpite dal sisma. Il nostro progetto – ricorda ancora il sindaco di Servigliano – è di 400 mila euro che la Regione Marche dovrà veicolare e reindirizzare verso le realtà territoriali colpite, per poterli utilizzare nell’anno 2017. Ci siamo recati spesso anche ad Ancona, proprio per tradurre concretamente il lavoro che stiamo facendo sia noi come enti che le altre associazioni e tutti gli attori che partecipano al progetto”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X