facebook twitter rss

RisorgiMarche, Fermano protagonista:
la produzione dei 13 concerti
curata da TAM

EVENTI - La realtà di Grottazzolina, tra le fondatrici dell’associazione nazionale I-Jazz e della rete europea Europe Jazz Network, avrà un ruolo centrale nella manifestazione
giovedì 8 giugno 2017 - Ore 09:54
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra: Giambattista Tofoni, Alberto Mazzoni, Neri Marcorè e Luca Ceriscioli

All’interno di RisorgiMarche – il progetto ideato e promosso da Neri Marcorè con l’aiuto di Giambattista Tofoni e il sostegno di vari partner, presentato a Roma lunedì scorso – TAM Tutta un’Altra Musica avrà un ruolo centrale. La realtà di Grottazzolina, tra le fondatrici dell’associazione nazionale I-Jazz e della rete europea Europe Jazz Network, di cui lo stesso Tofoni è attualmente direttore, si occuperà della produzione dei 13 concerti che, a partire dal 25 giugno, toccheranno diverse località dell’area montana del centro sud delle Marche, fortemente colpite dai terremoti degli scorsi mesi.

TAM è una rassegna musicale itinerante che nel corso di 20 anni di attività, con oltre 1.000 concerti organizzati, è riuscita a connotarsi come un’importante realtà culturale nel mondo della musica creativa: legata al suo territorio, quello marchigiano, con un forte rapporto con le realtà regionali e con la capacità di guardare, contaminarsi ed interagire con esperienze europee.

La natura itinerante, la valorizzazione del territorio, il coinvolgimento dei produttori locali, l’attenzione nei confronti della propria comunità, come pure la ricorrente mobilitazione per cause di solidarietà, legano TAM a RisorgiMarche in maniera del tutto naturale. Proprio nel 2016, TAM, insieme a tutto il mondo del Jazz italiano, sotto l’egida organizzativa di I-Jazz e Midj ed in collaborazione con il MIBACT, ha attivamente partecipato all’organizzazione di “Jazz for l’Aquila” un evento nato per riportare l’attenzione sulla città ferita dal sisma del 2009. I recenti tragici eventi sismici hanno allargato il progetto di solidarietà coinvolgendo vari territori dell’Abruzzo, del Lazio, dell’Umbria e delle stesse Marche.

TAM è anche, tra le realtà finanziate dal MIBACT attraverso il FUS, una delle più colpite e penalizzate dal sisma, avendo 7 teatri inagibili sui 12 nei quali operava, di cui 3 fuori dal cratere sismico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X