fbpx
facebook twitter rss

Carovana di nomadi al setaccio:
smascherati “mister e miss alias”

PORTO SANT'ELPIDIO - Nel corso dell'operazione dei carabinieri un giovane è finito in manette, una donna invece ha ottenuto un provvedimento di sospensione dell'ordine di carcerazione poiché in stato di gravidanza
Print Friendly, PDF & Email

Nel corso dei controlli effettuati ieri mattina dai carabinieri in una carovana di nomadi che stava campeggiando nei pressi del centro commerciale Auchan di Porto Sant’Elpidio (leggi l’articolo), i carabinieri, nel corso dell’operazione condotta dal tenente Rocco Orsini, hanno smascherato anche due persone che, insieme, vantano complessivamente 134 ‘alias’.
“Una persona è stata arrestata – comunicano i carabinieri – si tratta di J. T., ventenne nomade di origine serba, che doveva scontare la condanna a un anno di reclusione e 600 euro di multa per un furto in abitazione commesso nel 2014, emessa dal Tribunale di Trento. Il giovane, probabilmente conscio della condanna da scontare, all’atto del controllo, ha esibito un documento di un altra persona dichiarando false generalità ed è stato pertanto denunciato per sostituzione di persona e falsa attestazione a pubblico ufficiale sulla propria identità.
I carabinieri hanno scoperto la sua vera identità grazie alle impronte digitali, che hanno rivelato anche come il ragazzo avesse dichiarato nel corso del tempo quattordici alias diversi.
Nel corso dei controlli, sempre grazie alle impronte digitali, i carabinieri hanno scoperto un’altra persona, sprovvista di documenti, su cui pendeva un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Ancona: si tratta di J. M., donna nomade 35enne, con quasi 120 alias alle spalle e una condanna di 1 anno e 300 euro di multa da scontare per un furto in abitazione commesso a Jesi: la donna, tuttavia, ha ottenuto un provvedimento di sospensione dell’ordine di carcerazione, dato il suo avanzato stato di gravidanza ed è stata rimessa in libertà”.
I controlli dei Carabinieri della Compagnia di Fermo continueranno serrati nel corso della stagione estiva, specialmente nelle aree più interessate dal fenomeno come Porto Sant’Elpidio e Lido di Fermo.

Campo nomadi abusivo: blitz dei carabinieri, arrestato un uomo

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X