facebook twitter rss

Gli sfilano la bici da sotto il naso in pieno centro

PORTO SAN GIORGIO – E’ accaduto ieri sera sul lungomare Gramsci, di fronte a piazza Mentana. Protagonista un 45enne del posto
domenica 18 giugno 2017 - Ore 10:52
Print Friendly, PDF & Email

 

di Sandro Renzi

Gli sfilano la bici da sotto il naso e neanche se ne accorge. E’ accaduto ieri sera in pieno centro sul lungomare Gramsci, di fronte a piazza Mentana. Protagonista un 45enne del posto. Mancava una manciata di minuti alle 23 quando la due ruote, parcheggiata sul marciapiede, all’altezza dell’ingresso di uno chalet, è sparita nel giro di qualche secondo senza che il suo proprietario se ne accorgesse nonostante fosse proprio lì.

“Eravamo appena tornati da una passeggiata insieme a mia moglie, decisi a tornare a casa –racconta Alessandro- ci siamo allora diretti dove avevamo lasciato le nostri bici. Mi sono chinato per aprire la mia, una vecchia Adriatica di colore nero, e mi hanno bussato alle spalle. Era un amico che voleva salutarmi”. Alessandro lascia così la sua bicicletta aperta per qualche minuto, il tempo di scambiate due parole con l’amico. “Il marciapiede era colmo di gente che passeggiava, quindi ci siamo allontanati al massimo di un paio di metri –prosegue lo sfortunato protagonista di questa storia- ho dato alle spalle alla bicicletta e quando mi sono voltato per riprenderla non c’era più”.

Il ladro ha approfittato sicuramente di un momento di distrazione del proprietario ma anche della folla che ieri sera si era riversata sul lungomare per salire in sella e scappare a gambe levate non prima però di aver accertato che il lucchetto era stato sbloccato. “Il valore era affettivo –dice ancora Alessandro- regalo della laurea. Tenuta peraltro molto bene. E’ inconcepibile che si debba vivere in questo clima di sospetto continuo ed avere paura addirittura di allontanarsi dalla propria bici di un metro perché c’è qualcuno già pronto a rubartela”. La sfiducia prevale pure sulla rabbia per quello che è accaduto. “Nulla a confronto di cose assai più gravi per fortuna –chiosa realisticamente Alessandro- però è anche da questi piccoli segnali che una società si misura”. E quello dei furti di bici, purtroppo, è uno dei reati più comuni in città, soprattutto in estate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



1 commento

  1. 1
    Maria Teresa Renzi via Facebook il 18 giugno 2017 alle 11:07

    a me 3 giorni fa…mi hanno forzato la serratura della macchina facendomi anche un bel danno… nel parcheggio sterrato un po’ piu’ su del grattacielo. una mia amica domenica scorsa è venuta a San Giorgio al mercato, le hanno rubato il portafoglio con tutti i documenti e soldi. E CHE CAVOLO!!

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X