facebook twitter rss

Campiglione Monturano, per i
Giovanissimi una stagione da incorniciare

CALCIO - Le leve classi 2002 e 2003 del sodalizio fermano, sapientemente plasmate in campo dall'opera di mister Moreno Vita, mandano in archivio un torneo con numeri importanti, singoli e soprattutto di squadra
lunedì 19 giugno 2017 - Ore 02:07
Print Friendly, PDF & Email
CAMPIGLIONE (FERMO) – Per la compagine dei Giovanissimi, guidati da mister Moreno Vita, la stagione che sta volgendo al termine si è basata sul tridente di valori quali forza del collettivo, duttilità e mentalità di gioco. Un percorso in crescendo quello dei fermani, che dopo la prima fase di torneo in cui il gruppo  ha preso coscienza delle proprie potenzialità, hanno iniziato dalla seconda parte del percorso provinciale un’importante crescita sotto il profilo tattico nonché dell’atteggiamento in campo.

Mister Vita catechizza i suoi prima della gara

Costruzione della manovra dal basso, coralità del fraseggio, determinazione, voglia di far bene, correttezza e rispetto dell’avversario sono stati i capisaldi di un gruppo che attraverso il lavoro ha saputo trovare la giusta dimensione e mettere in evidenza diverse individualità.

Notevole il ruolino di marcia, dove balza all’occhio una sola partita persa in casa della capolista risultata al computo finale la vincitrice San Marco Servigliano, a testimonianza di un ottimo campionato disputato, sempre ricorrendo all’uso dei 18 giocatori inseriti in distinta e garantendo spazio a tutti gli effettivi in rosa.

“Mi imbarazza tessere le lodi della mia squadra – dichiara lo stesso Vita, timoniere della selezione in esame – , ma sono il primo a farle per l’impegno, la costanza e lo spirito di gruppo che hanno evidenziato tutti i giocatori nel corso dell’anno che volge all’epilogo, ricco di soddisfazioni sia in termini di rapporti leali all’interno del gruppo che in termini di risultati. Ci siamo così posizionati secondi – illustra il tecnico – con 57 punti accumulati su 22 partite. Alla penultima eravamo a -2 dal vertice, poi abbiamo pareggiato l’ultima a Borgo Rosselli. Portiamo a casa il terzo miglior attacco con 87 reti messe a segno, la miglior difesa insieme alla Tignum Montegiorgio con soli 16 goal subiti. I nostri migliori realizzatori sono stati Melonaro con 26 centri e Trotti con 15”.

Da sottolineare inoltre l’estemporanea avventura vissuta con la vittoria del Primo Torneo “Città di Fermo”, già seguito da queste colonne ( leggi l’articolo ).

La rosa. Portiere: Eustacchi. Difensori: Malaspina, Tidei (capitano), Smerilli, Ruggeri, Ramadoro, Di Fiore. Centrocampisti: Di Donato, Perticari, Lucarelli, Cipolletti, Renzi, Mucollari, Pignoloni, Ennajih, Venanzi. Attaccanti: Trotti, Melonaro, Petrini, Marchionni, Colangelo, Migliaccio. Dirigenti accompagnatori: Sergio Colangelo, Massimo Melonaro e Massimo Perticari. Preparatore portieri: Oliver Eustacchi.

Paolo Gaudenzi

Fotogallery


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X