facebook twitter rss

Auto e vestiti da sposi d’epoca, Pedaso indietro nel tempo con due sfilate

PEDASO – Una sfilata di abiti da sposa uomo/donna in piazza e una di auto d'epoca. Domenica 25 giugno torna l'appuntamento con “Sposalizi - Cartoline dal passato”
mercoledì 21 giugno 2017 - Ore 14:30
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Presentata presso il Comune di Pedaso l’edizione 2017 di “Sposalizi – Cartoline dal passato: Emozioni senza tempo”. Ad organizzarlo la Confartigianato Imprese di Ascoli e Fermo in collaborazione con Anap e Comune di Pedaso e i patrocini dei Comuni di Altidona, Cupra Marittima, Fermo .
Due i momenti che caratterizzeranno l’appuntamento di domenica 25 giugno: in serata, una sfilata di abiti da sposi dagli anni ‘30 ai ‘70 in programma in piazza Roma, davanti alla chiesa di Santa Maria e San Pietro Apostolo alle ore 21.
Nel pomeriggio, un corteo di 25 auto d’epoca con partenza dal centro di Pedaso alle 17.30 per attraversare, Altidona alle 18, il lungomare di Cupra Marittima alle 19.30 e tornare a Pedaso alle 20.30.

E’ Paolo Tappatà di Confartigianato provinciale a spiegare che si tratta della “seconda edizione sotto l’egida di Confartigianato ma è iniziata in anni passati per volontà del Comitato Pari Opportunità del Comune di Porto Sant’Elpidio: l’anno scorso erano centinaia le persone presenti nonostante il caldo, a testimoniare che si tratta di un appuntamento sentito da parte dei partecipanti in quanto rianima le emozioni da parte di coloro che hanno prestato i vestiti per la sfilata.
Relativamente al corteo di auto d’epoca, speriamo che il percorso faccia da volano per il turismo visto che ci saranno operatori e fotografi che pubblicheranno foto e riprese anche sui social”. Preziosa la collaborazione di Marcella Catini Ciuti così come di Cinzia Natali, Rosina Trobbiani (presidente provinciale Anap) e Antonella Orazietti (presidente Comitato Pari Opportunità).
“Ha uno scopo sociale – ha proseguito Paolo Tappatà di Confartigianato – che punta a rilanciare il valore del matrimonio e della famiglia in qualsiasi modo sia intesa. Poi vuole ravvivare le emozioni all’interno dell’animo delle persone che hanno donato i vestiti. Infine intende portare movimento economico e di persone a Pedaso”.

Saranno circa 40 i vestiti da donna in passerella e una decina quelli da uomo, prestati da persone che li tenevano gelosamente in casa sia attraverso un’attiva ricerca svolta dagli organizzatori, sia attraverso il passaparola.

Alla prima uscita ufficiale in conferenza stampa dopo le recenti elezioni, Carlo Maria Bruti, vicesindaco di Pedaso anche a nome del sindaco Berdini si è detto “felice di dare il patrocinio a Sposalizi – Cartoline dal passato e di collaborare con Confartigianato per riportare alla luce l’importanza e la tradizione del matrimonio così come era vissuto in passato dai nonni e dai nostri anziani in generale. Ci permette di promuovere Pedaso – ha proseguito Bruti – la piazza e la chiesa con la sua imponente facciata. Spero possa fare da volano per ulteriori manifestazioni. Siamo riusciti ad organizzarla seppur in tempi stretti collegandola al calendario di festeggiamenti per San Pietro, patrono di Pedaso”.

“Siamo orgogliosi di ospitare un evento che darà risonanza al territorio – ha aggiunto – il consigliere Giuseppe Galasso con delega al Turismo – che tramanda importanza dell’istituto del matrimonio in cui io credo molto, per questo vanno proposti appuntamenti del genere. Va bene, inoltre, creare movimento a Pedaso anche per le attività ricettive e di ristorazione”.

Presente anche Graziano di Battista, presidente della Camera di Commercio di Fermo secondo cui “eventi di questo tipo vanno promossi nella giusta maniera. Viviamo, infatti, nell’era in cui la comunicazione è importante per promuovere e far conoscere eventi di valore per la promozione di un territorio. Inoltre la sfilata sia di auto che di vestiti richiama l’attenzione dei turisti presenti che è importante non far annoiare”. Quindi il presidente Di Battista ha ricordato come “Oltre ad avere i distretti del cappello e della calzatura, abbiamo un costa definita meravigliosa anche da chi la visita e per questo va valorizzata e promossa. Per farlo occorre professionalità nell’accoglienza turistica che sta crescendo”. Infine un’anticipazione: “Stiamo lavorando sulla promozione coinvolgendo Rete 4 che farà due puntate di una sua trasmissione sulla costa: a Pedaso, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio per raccontarla sia a noi che la viviamo sia agli altri che non la conoscono con entusiasmo e passione per convincerli a venire o in alcuni casi a tornare ”.

Conclusioni affidate a Rosina Trobbiani, presidente Anap Provinciale che ricorda come negli anni abbia “sempre lottato per manifestazioni come questa, e mi commuove molto vedere le ragazze vestire abiti delle nonne ed emozionarsi. Noi continueremo a fare questi eventi nonostante le difficoltà”.

A “Sposalizi – Cartoline dal passato” collaborano tra gli altri La Manovella del Fermano, il Vespa Club Sant’Elpidio a Mare, Deamusica, e canterà il tenore Vittorio Solazzi, oltre a truccatrici che si occuperanno del make up di quanti sfileranno. Gli ultimi dettagli sono ancora in corso di definizione ma sembra che i vestiti scenderanno la scalinata della chiesa per arrivare nella piazza su una passerella situata tra due ali di pubblico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X