facebook twitter rss

Asur e Inrca ad Amandola:
incontro interdisciplinare su
“La malattia multiorgano”

Questa terza edizione fermana è stata voluta ed organizzata nel comune di Amandola per avvicinare l’ospedale al bacino montano e far sentire che, pur tra mille difficoltà, anche i medici pensano al territorio ferito dal recente sisma.
giovedì 22 giugno 2017 - Ore 13:20
Print Friendly, PDF & Email

La malattia multiorgano nella gestione condivisa tra ospedali e territorio. Se ne parlerà ad Amandola, all’auditorium Virgili, sabato prossimo, 24 giugno a partire dalle 8:15 con il saluto delle autorità e dei direttori di Area Vasta IV e INRCA, rispettivamente Licio Livini e Gianni Genga.

L’evento è stato accreditato ai fini ECM per 50 partecipanti a cui saranno  assegnati 5 crediti formativi.

 

Questa terza edizione fermana è stata voluta ed organizzata nel comune di Amandola ed è stata accolta con piacere e la collaborazione dal sindaco, Adolfo Marinangeli, per avvicinare l’ospedale al bacino montano e far sentire che, pur tra mille difficoltà, anche i medici pensano al territorio ferito dal recente sisma.

Si parlerà della malattia multi organo, ovvero dei vari modi in cui una malattia immunomediata può manifestarsi colpendo vari apparati e distretti: la psoriasi per il dermatologo ed il reumatologo, le malattie infiammatorie croniche intestinali con un ampio excursus della patologia fin dall’età pediatrica, le linee guida di un approccio multidisciplinare condiviso e le migliori scelte terapeutiche offerte nel nostro territorio.

 

Negli ultimi anni la sede INRCA di Fermo si è ritagliata un posto importante nella diagnosi e la cura delle malattie infiammatorie immunomediate (le IMID) con un particolare riguardo alle forme che coinvolgono le articolazioni e la pelle.

Molti pazienti dell’ampio bacino del sud delle Marche hanno trovato un posto più vicino per essere visitati e seguiti, trovando professionalità e servizio.

La psoriasi è una malattia conosciuta sin dall’antichità per il prurito e il suo inestetismo ed i pazienti colpiti da essa per anni si sono nascosti, spesso relegati nei reparti dei dermatologia per essere semplicemente spalmati di creme (leggi articolo).

L’arrivo dei nuovi farmaci ha cambiato l’approccio clinico ed ha assolutamente migliorato la qualità della vita dello psoriasico nell’immediato scongiurando altresì invalidanti complicanze nel lungo periodo.

La dermatologia e la reumatologia INRCA di Fermo con gli specialisti Pietro Scendoni e Lorenzo Morresi sono presenti con terapie innovative. L’impegno dei due professionisti non si è limitato alla semplice attività sanitaria ma anche ad importanti incontri e convegni tematici con popolazione, medici di medicina generale e specialisti.

Nel 2014 il sodalizio dei due professionisti ha prodotto un primo incontro interdisciplinare anche con la gastroenterologia di Asur Area Vasta IV guidata dal prof. Giampiero Macarri ed ogni anno vengono riproposti incontri sullo stesso tema anche al di fuori del territorio dell’AV4.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X