facebook twitter rss

Il Club L’Altritalia di Montegranaro racconta Colfiorito attraverso immagini e voci dei suoi abitanti (FOTO)

EVENTI - Sabato la presentazione del documentario e della mostra fotografica curata da Gianfranco Mancini, affiancato per i testi da Samuele Baccifava
Print Friendly, PDF & Email

Verrà presentato sabato 15 luglio, alle ore 17 nella Sala della Memoria del Museo Naturalistico di Colfiorito, all’interno della Sede Regionale del Parco di Colfiorito, il progetto “Raccontando Colfiorito”, un documentario ed una mostra fotografia con gli scatti di Gianfranco Mancini (un amico di Cronache Fermane, di cui vi abbiamo parlato in diversi articoli) e i testi di Samuele Baccifava.

Un progetto, come spiegano Mancini e Baccifava, membri della Sezione Racconti del Club L’Altritalia di Montegranaro, che nasce da una passeggiata fatta a fine agosto dell’anno scorso. “C’era la voglia di raccontare Colfiorito, uno dei territori più interessanti del cuore dell’Umbria. All’inizio si pensava ad un semplice reportage fotografico sui “patatari”, i tipici raccoglitori di patate della zona. Gli stessi che spesso si vedono vendere i loro prodotti lungo il percorso della vecchia statale che collega le Marche all’Umbria.

L’idea era quella di poter raccontare di un lavoro che sta ormai scomparendo a causa della recente modifica dell’originario tracciato della statale, che, nel tempo, ha ridisegnato i legami commerciali tra le Marche e la stessa Umbria. In realtà, andando avanti col progetto, ci si è poi accorti che Colfiorito non è solo sinonimo di patate e patatari ma è, soprattutto, un territorio zeppo di storie, di aziende e di personaggi che non possono non esser raccontati. E così, oltre alla macchina fotografica, ci si è armati anche di una telecamera e, grazie all’impegno del videomaker Alberto D’Agostino, ci siamo messi in strada, a girare tra le “sette conche” a caccia di storie.

Dai Piani di Ricciano a La Franca, da Annifo a Popola, alla ricerca di storie e di personaggi. Un viaggio video-fotografico durato quasi un anno tra la gente di Colfiorito. Tra chi, a Colfiorito ci è nato o l’ha vista crescere. O magari, chi ci si è fermato solo per un caffè. E,“Raccontando Colfiorito”, tra uno scatto ed un frame si scopre che la vera ricchezza di questo territorio non sta solo nel suo incontaminato ambiente naturalistico, bensì, soprattutto nelle diverse persone che vi si possono incontrare. I venditori di patate, certo. Ma anche i tanti agricoltori, gli allevatori, i titolari d’azienda, i ristoratori e gli albergatori, gli ex imprenditori edili, i pensionati e, persino, i molti giovani impegnati in attività culturali ed artistiche. Sono questi i diversi volti di Colfiorito. Tutti coloro che, attraverso il loro impegno quotidiano rendono così vivo e speciale questo territorio. Oggi Colfiorito non è solo la palude. Se ne sono accorti sopratutto alcuni illuminati imprenditori del settore agroalimentare della zona che, grazie alla loro professionalità e al loro fiuto, sono riusciti a destare molto interesse a livello nazionale ed internazionale. Con il progetto “Raccontando Colfiorito”, il Club L’Altritalia di Montegranaro vuole così dar voce a questo territorio, alle sue storie e ai suoi personaggi, attraverso la realizzazione di una mostra fotografica e di un documentario che raccoglie le diverse voci di Colfiorito. Un video-racconto ma, anche, un reportage fotografico “sulla strada” e tra la gente. Un racconto corale per immagini alla continua ricerca delle sue diverse anime”.

La mostra sarà visitabile per tutto il periodo estivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti