fbpx
facebook twitter rss

Malore sul palco, paura per Ascanio Celestini

FERMO - Dopo circa mezz'ora dall'inizio dello spettacolo Celestini si è sentito poco bene. Nulla di grave, secondo le prime notizie. L'evento è stato comunque interrotto
giovedì 13 Luglio 2017 - Ore 10:32
Print Friendly, PDF & Email

 

Ascanio Celestini ieri a Montegranaro

 

***AGGIORNAMENTO DELLE 16.15  – A seguito del malore lo spettacolo di Celestini è stato annullato (leggi l’articolo)

di Paolo Paoletti

Malore sul palco di Villa Vitali, ieri sera, per l’attore Ascanio Cestini, mentre era in scena con il suo ultimo lavoro dal  titolo “Che fine hanno fatto gli indiani Pueblo?” Dopo circa mezz’ora dall’inizio dello spettacolo Celestini si è sentito poco bene. Nulla di grave, secondo le prime notizie. L’evento è stato comunque interrotto. Attore che è stato subito soccorso e visitato dai volontari della Croce Verde di Fermo. Una presenza preziosa, quella della pubblica assistenza, come previsto dal nuovo piano di sicurezza stilato dalla Prefettura di Fermo in linea con le direttive nazionali. 

Da qui la comunicazione al pubblico che lo spettacolo era stato sospeso. L’assessore Francesco Trasatti e l’Amat, già da ieri sera,  si sono messi subito al lavoro: “Stiamo valutando – spiega Trasatti – se annullare l’evento con il rimborso dei biglietti o se posticiparlo ad altra data, cosa più probabile”. Una decisione che dovrebbe essere definita in giornata anche accertandosi delle condizioni di salute dell’attore.

Ascanio Celestini, prima dello spettacolo di ieri sera a Villa Vitali, era stato ospite a Philosofarte dello ‘sciopero dei filosofi’, provocatorio evento artistico organizzato dall’associazione di Montegranaro. Celestini è legato a Montegranaro da collaborazioni artistiche e da amicizie di lunga e recente data. Qui ha ricevuto la tessera di socio onorario (leggi l’articolo).

 

 

ARTICOLI CORRELATI

Celestini diventa socio onorario di Philosofarte (VIDEO INTERVISTA)

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X