fbpx
facebook twitter rss

Area Vallesi sotto la lente d’ingrandimento:
i dubbi dal capogruppo Pasquale Zacheo

FERMO - Il capogruppo di Io Scelgo Fermo vuole vederci chiaro sul ruolo dell'Asite e sulla documentazione dell'area nel corso degli anni
sabato 15 Luglio 2017 - Ore 13:20
Print Friendly, PDF & Email

Il capogruppo di Io Scelgo Fermo, Pasquale Zacheo

“Il Sindaco Calcinaro, rispondendo ad una nostra interrogazione, ha dovuto ammettere, con comprensibile disagio, che la delibera di giunta riguardante il concorso per vigili urbani conteneva purtroppo dati non veritieri. Per questo, seguendo le nostre sollecitazioni, l’Amministrazione ha dovuto chiamare aspiranti vigili dalla vecchia graduatoria comunale che avevano stranamente dimenticato e dalle graduatorie dei comuni vicini. Siamo contenti di aver reso un servizio a diversi giovani che non avrebbero avuto la forza di rispondere se non attraverso onerosi ricorsi davanti al Giudice”. Il capogruppo di Io Scelgo Fermo Pasquale Zacheo, dopo l’ultimo consiglio comunale, torna sulla vicenda del concorso per vigili urbani. Esponente di minoranza che, chiusa questa pagina, rilancia con una nuova richiesta di chiarimenti, questa volta inerente l’Area Vallesi.

Zacheo spiega i suoi dubbi: “Ora scopriamo che anche una più recente delibera di giunta, la 196 del 04 luglio u.s., contiene dati non corrispondenti alla realtà e riferimenti a situazioni contrattuali non aderenti alla realtà documentale. E guarda caso, si tratta della delibera che mira a risolvere una delle questioni più spinose della città, ovvero il parcheggio dell’Area Vallesi.  A tutela dell’ente e di alcuni amministratori inconsapevolmente (si spera che il contributo sia inconsapevole) coinvolti, abbiamo formalmente invitato Sindaco ed Assessori ad interrompere le conseguenze della delibera in questione, nel contempo disponendo per l’annullamento della stessa deliberazione. Peraltro, si osserva che proprio gli assessori di riferimento per la specifica e complessa questione della c.d. “Area Vallesi” (Ass.ri Alessandro Ciarrocchi, Mauro Torresi, Ingrid Luciani e Francesco Trasatti), per singolare coincidenza, erano tutti assenti alla riunione ed alla votazione di giunta (hanno votato solo 5 su nove). Appare quantomeno singolare e assai strano che proprio i primi responsabili politici nella gestione della vicenda abbiano evitato la discussione e la votazione in giunta”.

Il capogruppo di Io Scelgo Fermo entra nel merito: “Le questioni di merito sono obiettivamente clamorose. Nella delibera si fa riferimento al rogito di un notaio di Fermo del 20.06.2013, con il quale la società titolare della convenzione urbanistica relativa all’imponente costruzione della c.d. ‘Area Vallesi’, avvalendosi della facoltà di sub concessione, avrebbe ceduto ad un fondo di investimento la sub concessione della gestione dei parcheggi realizzati in quell’insediamento immobiliare e di proprietà comunale. Da un primo accertamento presso gli Uffici della Conservatoria Immobiliare risulterebbero a favore del privato costruttore gli atti notarili con numerazione immediatamente precedente e immediatamente successiva, sempre dello stesso Notaio, ma non quello in questione. Anche se straordinaria la coincidenza, dobbiamo pensare ad un errore nella fase di registrazione. Da un’altra consultazione da noi effettuata nel 2015 presso gli atti del comune, lo stesso atto notarile non risultava presente. Altra coincidenza, ma vogliamo pensare ad una distrazione – nel senso di disattenzione – del momento. Ma già a prescindere dalla sussistenza o meno del suddetto atto notarile, si rileva come la società costruttrice non aveva mai conseguito la titolarità della concessione. Non esiste infatti, stando agli atti comunali, alcun contratto (tra Comune e privato costruttore) di concessione della gestione dei parcheggi, da cui far discernere una sub concessione. Esiste solo un impegno nella convenzione urbanistica”.

Capogruppo che aggiunge: “Ma ancora a prescindere dall’esistenza o meno dello stesso atto notarile, alla data di detto rogito (20.06.2013), era vigente altro contratto datato 16.03.2011 con il quale il provato costruttore aveva già ceduto ad ASITE la sub concessione della gestione dei parcheggi. Un contratto che era stato rivisto nel 2012, attribuendo una scadenza a tre anni (28.02.2015).  Appare pacifico che, a fronte di un contratto di sub concessione a favore di ASITE scadente il 28.02.2015, il Comune ed ASITE mai potrebbe accettare l’esistenza di identico contratto stipulato 2013 con altri soggetti privati. Non lo hanno fatti i vecchi amministratori, non si comprende come possano farlo oggi gli attuali. Il Comune avrebbe dovuto, e comunque deve, agire nei confronti di quegli amministratori che hanno consentito all’epoca la sub concessione senza formalizzare e regolarizzare la concessione della gestione dei parcheggi.  La delibera in questione, a riprova della non veridicità di alcuni dati in essa contenuti, evidenzia altre singolari inesattezze, tutte comunque idonee a confondere la corretta interpretazione della complessa vicenda amministrativa. Infatti, nel riportare in elenco gli atti notarili salienti della vicenda, alcuni e non tutti vengono attualizzati al 2016, benché tutti registrati 10 anni prima (“in data 25 luglio 2016 a rogito notaio …rep 25577/6859….”“in data 18 settembre 2016 a rogito notaio… repertorio 9596/2596….” “in data 18 settembre 2016 a rogito notaio… repertorio 9597/2597….” “in data 18 settembre 2016 a rogito notaio… repertorio 9598/2598….”.) Non risulta alcun contratto o documento amministrativo che vincola il Comune o ASITE alla fondo di investimento, come non risultano atti da cui far discernere il motivo per cui il Comune di Fermo e/o ASITE debbano o possano accettare pagamenti e/o debiti a favore dello stesso fondo, addirittura per importi pari a “euro 64.050,00 iva compresa”.
Ma al danno, si aggiunge la beffa. Infatti ad l’ASITE si impone anche l’onere dei lavori, non dovuti, di sistemazione dei parcheggi stimati in “euro 72.506,46 più iva”. Ci chiediamo: per conto di chi sta amministrando questa maggioranza?”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X