facebook twitter rss

Immigrazione, ospedale, sisma punti caldi di Lucentini, neo coordinatore provinciale Lega Nord

FERMO - Lucentini: "Inseriti nella logica di Salvini, portiamo nella Lega gente nuova con idee purché siano del territorio. In provincia di Fermo la Lega si attesta sul 13%, quindi dobbiamo fare bel lavoro"
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Da sin. Mauro Lucentini e Luca Paolini

E’ Mauro Lucentini, ex Alleanza Nazionale, consigliere comunale a Montegranaro, il nuovo coordinatore provinciale per il Fermano della Lega Nord, da tre anni milita nel partito di Matteo Salvini. A presentarlo ufficialmente oggi presso caffè Lady a Fermo è stato Luca Rodolfo Paolini, eletto alla Camera dei Deputati nel 2008 che chiarisce subito: “Per avere incarichi nella Lega bisogna avere una certa anzianità di militanza. Mauro Lucentini avrà il compito di rappresentare gli iscritti del Fermano e portare al congresso nazionale le loro idee, una volta raggiunto un certo numero di militanti. Nel Fermano si attestano tra i 70 e i 100 iscritti circa, partendo come soci sostenitori per passare con il tempo e l’attività a diventare militante. La possibilità di essere candidati alle elezioni regionali ad esempio si acquisisce dopo almeno 5 anni”.
Nel corso delal conferenza stampa è stato ribadito quindi che ora uno del Fermano rappresenterà i fermani, dopo l’esperienza rappresentata dal commissario Mariani che si è assunto l’onere di portare avanti l’attività durante le elezioni amministrative e Porto San Giorgio e Sant’Elpidio a Mare e che ora rientrerà nel suo territorio lasciando il testimone a Mauro Lucentini.
“La Lega sta crescendo significativamente nelle Marche – ha ricordato Luca Paolini – e nel Fermano abbiamo un gruppo nutrito a Porto San Giorgio e Montegranaro ma dobbiamo lavorare su Fermo dove siamo un po’ carenti. A livello politico amministrativo, l’obiettivo è vincere le elezioni nella regione Marche con il centrodestra, con una Lega che sia il partito guida del centrodestra stesso. Per farlo – conclude Paolini – occorre trovare sin da subito un candidato forte e credibile, attraverso un radicamento territoriale, e attraverso l’ingresso di giovani, donne e civici, per costruire la Lega del domani in cui i militanti storici abbiano il loro posto ma che deve guardare al futuro”.

Mauro Lucentini

Il neo coordinatore Mauro Lucentini, dopo aver ringraziato Milco Mariani per aver portato avanti l’attività fino ad oggi ha chiarito: “Inseriti nella logica di Matteo Salvini, portiamo nella Lega gente nuova con idee nuove purché siano del territorio. In provincia di Fermo la Lega si attesta sul 13%, quindi dobbiamo fare un bel lavoro mantenendo al tempo stesso massima apertura a nuovi componenti ma con una certa selezione.
Dobbiamo lasciare nei temi politici quotidiani del territorio una impronta come Lega Nord: il riferimento è alle vicende dell’immigrazione, all’ospedale a Campiglione, all’entroterra del Fermano segnato duramente dal sisma. Per quanto riguarda i rapporti con gli altri partiti a livello locale noi facciamo riferimento al dialogo in essere a livello nazionale ad esempio con Forza Italia e in generale con il centrodestra aperti comunque a chi condivide le nostre idee. Per quanto riguarda Montegranaro io faccio parte di un gruppo civico in Consiglio Comunale. Valuteremo se reputeremo opportuno portare il simbolo della Lega o no”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti