facebook twitter rss

Quote rosa, Loira chiede
un ‘faccia a faccia’
con la consigliera di parità

PORTO SAN GIORGIO - Il primo cittadino: "Modifica della giunta? Non lo escludo a priori a condizione che si quaglino alcune cose"
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Nicola Loira ha formalmente chiesto alla consigliera regionale per le pari opportunità di essere ascoltato in merito alla tanto discussa questione delle quote rosa in giunta. Oggetto di diffida notificata tanto al sindaco di Porto San Giorgio quanto ai suoi colleghi di Sant’Elpidio a Mare e Civitanova Marche. In tutti e tre i casi non sarebbe stata rispettata la legge Delrio sulla parità di genere nella formazione delle rispettive squadre. A Porto San Giorgio manca all’appello una donna per dare seguito al dettato normativo. Loira, che nei giorni scorsi ha avuto modo anche di incontrare alcune donne e di confrontarsi con loro sull’eventualità di un ingresso in giunta, per ora non pare intenzionato a fare un passo indietro, ma solo a spiegare le ragioni delle sua scelta che lo hanno portato a prevedere una sola quota rosa nell’esecutivo. Scaduti i quindici giorni concessi dalla consigliera regionale, pertanto, nulla è cambiato. Salvo, per l’appunto, la richiesta formalizzata all’organo istituzionale di un incontro diretto. E non è scontato che ciò venga accettato. Il rischio di un ricorso al Tar è dietro all’angolo. “Intendo spiegare per quale motivo l’assetto di questa giunta risponda pienamente agli obiettivi che ci siamo dati per governare al meglio la città – ha detto il primo cittadino – senza venire meno ai principi che mi hanno ispirato nella sua composizione”. Guai parlare tuttavia di porte chiuse rispetto ad una previsione di modifica della giunta stessa. “Non lo escludo a priori – rimarca Loira – a condizione che si quaglino alcune cose”. Quali? Lo sa solo Loira. Intanto si va dritti per la strada intrapresa un mese fa ed i partiti di maggioranza, Pd in testa, aspettano alla finestra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti