facebook twitter rss

Sicurezza, l’ira di Del Vecchio: “Loira riposa, ma la città non dorme sonni tranquilli”

PORTO SAN GIORGIO - Il consigliere di minoranza ritorna sui recenti fatti di cronaca e attacca l'Amministrazione anche sulla questione Sprar
Print Friendly, PDF & Email

Sul tema della sicurezza torna ad intervenire Carlo Del Vecchio, consigliere di minoranza, che attacca l’Amministrazione guidata da Nicola Loira.

“Un mendicante molesto e violento che ha anche aggredito il barista della stazione ferroviaria, e che dopo vari decreti di allontanamento, se ne torna beato in città e, con fare di sfida, torna a frequentare i posti dove tutti i sangiorgesi e non hanno potuto e continuano a poter “ammirare le sue gesta”. Ragazzi nigeriani che si azzuffano e si accoltellano. E da quanto mi risulta sarebbero assistiti dallo Sprar, quello Sprar tanto osannato dall’Amministrazione che gli ha anche rinnovato la convenzione, e tanto difeso a spada tratta dall’assessore Baldassarri. Di questo chiederò conto e conferma in Consiglio comunale con una precisa interrogazione. Ma cosa siamo diventati? L’assessore alla sicurezza che dice? E’ sveglio? Signori, se non si fa qualcosa, se noi cittadini, tutti insieme, non ci riprendiamo la nostra città, i luoghi che ci hanno visto crescere e che vogliamo siano quelli che accoglieranno serenamente e pacificamente la crescita dei nostri figli e nipoti, sarà tutto perso. Forse è già troppo tardi.

Basta con l’ipocrisia mascherata da subdolo buonismo della Sinistra che vuole fare passare i delinquenti per vittime. Qui le vittime siamo solo noi italiani, sangiorgesi. Quali leggi abbiamo a difesa della nostra incolumità, anche per rispetto del lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura? Leggi senza capo né coda, sembra confezionate addirittura per favorire la delinquenza a danno della nostra società. E quale sistema di accoglienza abbiamo? Qui non va nulla per il verso giusto. E noi cittadini siamo stanchi di una politica sorda e cieca che ingessa anche le forze dell’ordine. Politica inutile a tutti i livelli, dal nazionale al comunale con un’Amministrazione che si rende conto che la sua città è in balia della delinquenza e va avanti come se nulla fosse, senza oltretutto occuparsi di nulla.

Qui gli unici che sono veramente in vacanza sono il sindaco Loira, l’assessore alla sicurezza e i colleghi di giunta e di maggioranza. Tanto per loro l’importante è tirare a campare. Poi di notte, ma purtroppo per noi anche di giorno, il Centrosinistra tutti a riposare, tutti a nanna nelle loro case. Mentre la città non riesce più a dormire sonni tranquilli”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti