facebook twitter rss

Settore alloggio e ristorazione: nelle Marche + 808 imprese dal 2009 al 2016, dati CNA

FERMO - Nel Fermano erano 109 le imprese relative all'alloggio e 860 quelle della ristorazione; nel 2016 sono rispettivamente 116 (+4) e 933 (+73) secondo una ricerca svolta a livello regionale da CNA
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

“Quello del Turismo è un settore importante che sta avendo discreti risultati di crescita”. E’ Paolo Silenzi presidente CNA provinciale Fermo a presentare in conferenza stampa i dati raccolti dalla sezione regionale marchigiana non solo sugli associati Cna ma su tutto il comparto tra il 2009 e il 2016. “Per quanto riguarda l’attività di alloggio e ristorazione abbiamo un + 808 unità (+ 9,1%) in regione, con le province di Ancona e Ascoli a guidare il rialzo. Ciò – secondo Silenzi – significa che un imprenditore vede delle opportunità in questo comparto. Si tratta di un turismo che va veicolato bene e messo a sistema e che può essere utile anche a quelle città che fino ad oggi non hanno mai creduto nel settore turistico-culturale”.

Massimo Capriotti direttore interprovinciale Fidimpresa Fermo-Ascoli ha aggiunto che “i soldi ci sono. Sono necessarie una progettualità e l’affidarsi a chi è in grado di metterle in piedi. E’ vero che c’è una crescita nel settore Turismo – ha poi aggiunto Capriotti – ma si parte da situazioni difficili. Nonostante ciò, i dati e segnali sono incoraggianti e stimolano gli imprenditori a fare investimenti. Fidimpresa sostiene questi imprenditori ricordando che bisogna fare progetti che siano capaci di agganciare risorse e siano economicamente fattibili. Laddove le garanzie dell’imprenditore non fossero sufficienti arrivano quindi le garanzie di Fidimpresa”.

Il 3 agosto 2017 è il giorno della liberazione dalle tasse per gli artigiani del territorio di Fermo, cioè il giorno in cui si smette di lavorare per il fisco e si inizia a lavorare per se stessi” ha ricordato Alessandro Migliore direttore CNA Fermo. Sono infatti 216 i giorni di lavoro che servono per pagare i tributi (59,2%) mentre i restanti 149 sono per i consumi personali. I dati sono forniti da “Comune che vai, fisco che trovi” il rapporto 2017 dell’osservatorio permanente CNA sulla tassazione delle Piccole e Medie Imprese.
“CNA Fermo si è impegnata molto in azioni e interventi post terremoto – ha aggiunto Alessandro Migliore ricordando che – è stata messa a disposizione risorse economiche per Turismo e Commercio; abbiamo aderito al progetto Google con la presenza di un digitalizzatore che si occupa dell’iniziativa Vetrine Sibilline che ora stiamo riempiendo di contenuti tramite appuntamenti locali e all’estero”. Lo stesso Alessandro Migliore ha poi sintetizzato tali iniziative a partire dalla partecipazione delle 14 aziende incluse in Vetrine Sibilline a Risorgimarche con le “isole del gusto” durante i concerti; poi c’è Pizza 10 e Lode a Porto Sant’Elpidio in cui saranno coinvolte 5 pizzerie e 3 birrifici artigianali il 16 e 17 agosto; Barville a villa Baruchello domenica 27 agosto relativamente al settore del vino; Fermo & Friends in piazza del popolo domenica 3 settembre vedrà mercatino, laboratori, showcooking e la possibilità di acquistare prodotti delle aziende di Vetrine Sibilline; ogni 15 giorni le stesse aziende saranno presenti al mercato del sabato a Fermo.
A fornire i dettagli specifici sui bandi attivi o in corso di attivazione sul settore turistico-ricettivo è stata Paola Fava, responsabile Fidimpresa interprovinciale Fermo-Macerata. (Leggi l’articolo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti